Svezia, vittoria con la Georgia e primo posto, c’è lo zampino di Ibra

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:03
0

La Svezia batte 1-0 la Georgia e vola al comando del girone grazie anche a Zlatan Ibrahimovic appena tornato in Nazionale.

Gruppo B
Zlatan Ibrahimovc con la maglia della Svezia (Credits: Getty Images)

Gli scandinavi non giocano bene, vanno in apnea in apertura di gara, ma alla fine vincono 1-0 all’esordio e si prende la testa del Girone. Merito loro e demerito della Spagna che alla “prima” non riesce a battere la Grecia pur essendo passata in vantaggio grazie allo juventino Alvaro Morata. La rete su rigore degli ellenici fissa l’1-1 finale e fa gioire la Svezia che adesso è prima nel Gruppo B con tre punti, a più due su Spagna e Grecia, mentre a zero ci sono Georgia e Kosovo, con la Nazionale di Muriqi che esordirà domenica.

Gli occhi di tutti questa sera sono stati ben fissi su Zlatan Ibrahimovic che ha appianato i dissidi con l’allenatore Andersson ed è tornato in Nazionale. Un nuovo inizio con maglia da titolare sulle spalle e l’assist per il gol decisivo che arriva al 35′ grazie a Claesson.

Svezia-Georgia 1-0 anche grazie a Ibra

L’attaccante del Milan gioca 84 minuti prima di essere sostituito da Quaison, fornisce l’assist come detto, e si prende anche un ammonizione al 58’. Nella Svezia Andersson si schiera con una formazione molto offensiva che vede titolare anche Dejan Kulusevski, piazzato sulla parte destra del campo. Nel secondo tempo entrano anche altri due “italiani” Ekdal della Sampdoria e Svanberg del Bologna nel cuore del centrocampo dello svedese.

Il prossimo turno del Girone B

Domenica il Gruppo B torna in campo con altre due gare alle 20,45. La Svezia, a questo punto capolista solitaria del girone, se la vedrà con il Kosovo del laziale Muriqi. Un’occasione da non sprecare perché sulla carte Ibra e compagni non dovrebbero avere molti problemi a mettere in classifica altre tre punti. In contemporanea, la Spagna dovrà rialzarsi subito in trasferta contro la Georgia. Le furie Rosse di Luis Enrique non possono più sbagliare, sola la prima in classifica passa direttamente ai Mondiali e senza una vittoria la Svezia potrebbe già scappare troppo lontana.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here