Spagna, Luis Enrique: “Attenti alla Georgia, con la Svezia meritava di più”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:17
0

Il Commissario Tecnico della Spagna Luis Enrique parla alla vigilia del match con Georgia, le Furie Rosse non possono più sbagliare.

Spagna Luis Enrique
L’allenatore della Spagna, Luis Enrique durante un allenamento (Credits: Getty Images)

Il passo falso contro la Grecia, match pareggiato 1-1 in casa, non deve essere ripetuto. La Svezia è già due punti sopra, così la selezione spagnola in Georgia deve vincere per non complicarsi la vita in un Gruppo B che la vede favorita per la qualificazione ai prossimi mondiali.

E proprio dalla Georgia parte la conferenza stampa di Luis Enrique in vista del match di domani alle 18: “Li abbiamo visti perdere 1-0 contro la Svezia, ma hanno avuto più occasioni rispetto agli avversari. Penso che la Georgia meritasse di pareggiare quella partita. Hanno affrontato senza timori la selezione scandinava e penso che lo stesso faranno con noi. Non sarà facile”.

La conferenza stampa dei Luis Enrique in vista di Spagna-Georgia

La grande novità sarà la presenza allo stadio dei tifosi: “Giocare con il pubblico è qualcosa a cui non siamo abituati ora – dice Luis Enrique – però è una buona notizia per il calcio e siamo felici che ci sia gente negli stadi. Immagino che la Georgia sarà felicissima di avere il suo pubblico.”

Ma che Spagna sarà quella che sfiderà la Georgia: “non so cosa faranno loro, ma noi siamo preparati per ogni evenienza. La squadra dovrà attaccare con freschezza atletica e mentale, dobbiamo riuscire a fare la differenza in fase offensiva”.

Dopo la gara con la Grecia sono arrivate molte critiche, i media spagnoli hanno sentito suonare un brutto campanello d’allarme soprattutto in vista dell’Europeo della prossima estate. Luis Enrique però non sembra per niente preoccupato: “In una fase finale di un Europeo non penso che le squadre si chiuderanno come ha fatto la Grecia. Per poter attaccare un avversario così chiuso significa riuscire a fare un po’ di tutto. Noi stiamo cercando di mettere sul piatto tanti concetti e portarli avanti”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here