Quartararo tesse le lodi di Vinales: “È di un altro pianeta!”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:40
0

Il Gran Premio del Qatar all’esordio stagionale ha regalato soltanto un quinto posto a Fabio Quartararo. A trionfare è stato il compagno di squadra Maverick Vinales con una prestazione straordinaria.

Quartararo vinales
Fabio Quartararo e Maverick Vinales del team Yamaha Photo by Mirco Lazzari gp/Getty Images)

Buona la prima per la Yamaha. Nel Gran Premio del Qatar, a discapito di quanto si era visto nei test pre-stagione e in qualifica, Maverick Vinales è riuscito a fare meglio di Fabio Quartararo, conquistando la vetta della classifica. Soltanto un quinto posto, invece, per il francese, complice un problema alla gomma posteriore. I due piloti in partenza avevano perso tre posizioni a vantaggio della Ducati, ma lo spagnolo grazie ad una ottima prestazione nella seconda metà della gara è riuscito a tagliare il traguardo prima degli altri. Un risultato che gli è valso tanti elogi, anche dal compagno di squadra.

Quartararo elogia Vinales

Fabio Quartararo è tornato a parlare della sua prestazione all’esordio stagionale. Il quinto posto non lo soddisfa e resta l’amarezza per il problema alla gomma riscontrato in gara. “Mi sono sentito molto bene all’inizio. Appena ho superato Jack Miller sono andato subito a caccia di Johann Zarco, ma ho notato un degrado importante della gomma posteriore“, ha raccontato. Il pilota francese, tuttavia, non può fare altro che complimentarsi con il vincitore e compagno di squadra: “Quando Maverick mi ha superato era di un altro pianeta, aveva molto più grip di me. Pensavo che il degrado sarebbe arrivato più tardi. Alla fine ho potuto superare Rins e Miller guidando in un altro modo“.

Leggi anche -> GP Bahrain: Alonso out a causa di un panino

E su Vinales aggiunge: “Mi chiedo come ha fatto Maverick nei primi giri, se sia stato più dolce. Ho parlato con Valentino, più o meno gli è successa la stessa cosa che è accaduta a me. È un po’ strano. Nei test ho girato in 1’54”9 con 24 giri sulla gomma, ma qui dopo 7 giri era distrutto. È stato un disastro totale, qualcosa non andava bene. Per questo voglio analizzare i dati di Maverick prima di dire se è stato un problema di gomme o di setup. Avremo dei dati buoni da studiare“.

Leggi anche -> Tsunoda soddisfatto per i punti: “Bello passare Alonso”

Adesso non resta che raccogliere ciò che di buono è stato costruito e pensare ai prossimi impegni. Il pilota Yamaha, infatti, intende rispondere presente nella lotta per il titolo: “Un quinto posto in una gara difficile è ciò di cui abbiamo bisogno, ci aiuterà a fine stagione. L’anno scorso quando non andavamo bene ero quattordicesimo o cadevo, ora invece sono quinto, a tre secondi dal vincitore. Non è malissimo. Quindi – ha concluso Quartararo – sono punti importanti per il campionato“.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here