Irlanda del Nord-Bulgaria 0-0, le due squadre non si fanno male

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:55
0

Irlanda del Nord-Bulgaria è una gara valida per la terza giornata del Gruppo C delle qualificazioni ai Mondiali di Qatar 2022. Pari e patta a Belfast tra le due nazionali, che approfittano della vittoria dell’Italia in Lituania per staccarsi dall’ultimo posto in classifica.

irlanda del nord-bulgaria-meteoweek
La preparazione al match dei britannici – meteoweek.com (Photo by Charles McQuillan/Getty Images)

Irlanda del Nord-Bulgaria | Cronaca della sfida

Irlanda del Nord-Bulgaria si affrontano per il Gruppo C delle qualificazioni ai Mondiali di Qatar 2022. La partita disputata a Belfast si è conclusa con il risultato di 0-0. Con questo punteggio le due Nazionali si schiodano dall’ultimo posto della classifica del girone, ottenendo entrambe il primo punto.

La partita non ha regalato agli spettatori particolari emozioni, se non per mano dei ragazzi allenati da Ian Baraclough. Dopo un quarto d’ora Saville aveva trovato la via della rete, ma la sua marcatura è stata annullata per via di un fallo commesso in precedenza da Dallas. Poco dopo l’esterno destro nord-irlandese si è visto restituire il favore dall’altro laterale di centrocampo, colpendo di testa su un bellissimo cross dal lato sinistro ma beccando in pieno l’incrocio dei pali.

Nel secondo tempo il più pericoloso in casa Irlanda del Nord è stato McGinn. Il numero 7 in maglia verde, entrato nella ripresa al posto di un evanescente Whyte, ha cercato prima la conclusione al termine di un’azione personale e poco più avanti ci ha riprovato sempre col sinistro. In entrambi i casi la sua mira è stata imprecisa. Gli uomini di Baraclough hanno di fatto comandato la partita, ma al 91′ Hristov, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, ha chiamato Peacock-Farrell alla gran parata che ha salvato quantomeno il pareggio.

Irlanda del Nord e Bulgaria si dividono la posta in palio, ma i padroni di casa possono senza dubbio mangiarsi le mani.

Tabellino

IRLANDA DEL NORD – IRLANDA 0-0

IRLANDA DEL NORD – Peacock-Farrell; Ballard (74′ Smith), Evans, Cathcart, Lewis; Dallas, S.Davis, McNair, Saville (74′ Kennedy); Magennis (84′ Lafferty), Whyte (64′ McGinn). A disposizione: Hazard, Hughes, McLaughlin, Charles, Ferguson, C.Evans, Thompson, McCann. Allenatore Ian Baraclough.

BULGARIA – Naumov; A.Hristov, Antov, Chochev; P.Hristov, Despodov, Kostadinov (43′ Vitanov), Vutov (46′ D.Iliev), Tsvetanov (73′ Zanev); Galabinov (73′ A.Iliev), Yomov (73′ Karagaren). A disposizione: Karadzhov, Iliev, Delev, I.Iliev, D.Dimov, Bozhikov, Malinov. Allenatore Yasen Petrov.

ARBITRO – Yigal Frid (Islanda)

NOTE – Ammoniti Hristov, McNair, Antov, Saville, A.Iliev, Lafferty

Irlanda del Nord-Bulgaria | Presentazione della sfida

Irlanda del Nord contro Bulgaria, per una gara che mette a confronto quelle che sono al momento le due cenerentole del Gruppo C delle qualificazioni europee dei Mondiali di Qatar 2022. L’unica cosa certa, dopo i novanta minuti in programma questa sera (calcio d’inizio alle 20.45) al Windsor Park di Belfast, è che almeno una delle due contendenti sbloccherà il proprio tabellino nella corsa – divenuta ormai impervia – verso un posto alla prossima Coppa del Mondo. Entrambe le squadre, infatti, dopo l’inizio di questo girone di qualificazione sono ancora ferme al palo, con zero punti in classifica.

La compagine guidata da Ian Baraclough è reduce dalla sconfitta patita all’esordio a Parma, contro un’Italia che ha sfoderato una prestazione a due facce contro i britannici. Un primo tempo sublime e una ripresa in controllo delle operazioni, tanto che l’Irlanda del Nord al rientro dagli spogliatoi ha avuto la possibilità di mettere in mostra doti tecniche e morali non di poco conto. Tre giorni dopo Dallas e compagni hanno perso l’amichevole disputata proprio in casa contro gli Stati Uniti, nazionale che sta crescendo a vista d’occhio. Dunque due test probanti prima di una partita, quella di stasera, un po’ più abbordabile.

Ma d’altro canto anche gli ospiti, guidati da Yasen Petrov, hanno dovuto confrontarsi con le due compagini che si giocheranno – forse fino alla fine – la qualificazione diretta ai prossimi Mondiali. Prima la Bulgaria ha fronteggiato la forza bruta della Svizzera, che con tre gol segnati nel primo quarto d’ora ha di fatto steso la compagine di casa. Poi, nel secondo incontro giocato a Sofia nel giro di tre giorni, anche l’Italia ha regolato Galabinov e compagni, incapaci di opporre una reale reazione agli azzurri scesi in campo in formazione rimaneggiata. Anche per la Bulgaria, dunque, la gara di questa sera riveste un ruolo molto importante, se non altro sul piano dell’autostima.

Probabili formazioni

IRLANDA DEL NORD – Peacock-Farrell; McLaughlin, Brown, Ballard, Ferguson; Kennedy, Saville, Evans, Thompson; Lafferty, Lavery. A disposizione: Hazard, Hughes, Cathcart, Charles, Dallas, Lewis, Magennis, McCann, McGinn, McNair, Smith, Whyte. Allenatore Ian Baraclough.

BULGARIA – Iliev Ivanov; Dimov, Antov, Bozhikov, Cicinho, Chochev, Kostadinov, Vitanov, Tsvetanov; Galabinov, Delev. A disposizione: Naumov, Karadzhov, Hristov, A.Iliev, D.Iliev, I.Iliev, Karagaren, Malinov, Raynov, Vutov, Yomov, Zanev. Allenatore Yasen Petrov.

ARBITRO – Yigal Frid (Islanda)

Rivivi il prepartita

Irlanda del Nord-Bulgaria | Precedenti e curiosità

Come si può facilmente prevedere dalla situazione di classifica delle due squadre, quelle che si affrontano questa sera al Windsor Park di Belfast non sono di certo due grandi formazioni. Lo si può intuire anche dalla posizione che Irlanda del Nord e Bulgaria occupano dopo l’ultimo aggiornamento del ranking FIFA. La Nazionale allenata dal commissario tecnico Ian Baraclough occupa al momento il 45° posto, mentre i bulgari di mister Yasen Petrov sono più indietro, in 68esima posizione.

Irlanda del Nord e Bulgaria si sono già affrontate sei volte in gare ufficiali. Il primo confronto risale al 18 ottobre 1972 con la vittoria dei bulgari per 3-0 in casa. Anche in quel caso ci si giocava la qualificazione ai Mondiali, in programma due anni dopo in Germania Ovest, e al ritorno in terra di Albione il risultato fu di 0-0. Sei anni dopo fu la volta del percorso di qualificazione agli Europei 1980: l’andata a Sofia vide la vittoria dell’Irlanda del Nord per 0-2, risultato bissato anche a campi invertiti il 2 maggio 1979.

Veniamo ai tempi moderni, al girone di qualificazione ai Mondiali di Corea e Giappone 2002. Il 28 marzo 2001 ci fu un pirotecnico 4-3 in favore della Bulgaria con doppietta decisiva del grandissimo Martin Petrov. Poco più di due mesi dopo (il 2 giugno 2001) i bulgari vinsero anche in Irlanda del Nord per 0-1, con la rete decisiva di Georgi Ivanov.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here