Serie A2, la GeVi Napoli si aggiudica la Coppa Italia: ko Udine

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:42
0

La GeVi Napoli si è aggiudicata la Coppa Italia di Serie A2 battendo in finale l’APU Old Wild West Udine. La squadra di coach Pino Sacripanti ha conquistato la vittoria in rimonta grazie alle triple di Mayo e ai canestri di Iannuzzi. Uno storico trionfo per gli azzurri.

gevi Napoli
La GeVi Napoli festeggia la vittoria della tre-giornate a Cervia (Photo/Napoli Basket/Facebook)

Una Pasqua gioiosa per i partenopei amanti del basket. La GeVi Napoli ha battuto quest’oggi l’APU Old Wild West Udine nella finale di Coppa Italia di Serie A2. Una sfida rocambolesca a Cervia. La squadra di coach Pino Sacripanti si è infatti ritrovata a dovere rincorrere gli avversari fino all’intervallo lungo. Il primo quarto si è concluso sul parziale di 19-22, mentre nel secondo i friulani hanno allungato a 27-38. Gli azzurri sembravano non riuscire a reagire, ma al terzo quarto arriva la svolta. Le magie di Mayo Iannuzzi portano il Napoli a -2 all’ultimo intervallo, con un parziale di 51-53. Soltanto all’ultimo quarto si concretizza la rimonta. A quattro minuti dal fischio finale il risultato va sulla parità a 58 con Uglietti che si fa sentire anche in attacco e grazie ai liberi di Marini. È Mayo, tuttavia, con la quinta tripla della giornata, a portare avanti i suoi sul 67-63. Al 40′ è ancora quest’ultimo, infine, a fare 2 su 2 dalla lunetta, allungando a +7. Poi break e finale a +11. È la schiacciata in contropiede di Parks a chiudere i giochi e regalare definitivamente il titolo alla Generazione Vincente. Risultato finale 80-69.

La Gevi riporta dunque a Napoli una Coppa che mancava da oltre tre anni. La terza della storia. Nel 2006, infatti, i partenopei conquistarono quella storica della Carpisa a Forlì in A1, mentre nel 2017 arrivò quella di B. Josh Mayo festeggia il premio di squadra e non solo. È lui, infatti, il vincitore di tutti i riconoscimenti individuali: miglior tiratore da 3, miglior realizzatore e Mvp.

Leggi anche -> Copa del Rey: i vincitori e quell’iniziativa copiata dai tifosi dell’Atalanta

Il tabellino di Gevi Napoli-Udine

Gevi Napoli Basket – Apu Old Wild West Udine: 80-69 (19-22; 27-38; 51-53)

Gevi Napoli Basket: Zerini 5, Iannuzzi 12, Klacar ne, Parks 10, Sandri, Marini 10, Mayo 26, Uglietti 12, Lombardi 2, Monaldi 3. All. Sacripanti.

Apu Old Wild West Udine: Antonutti 16, Giuri 10, Foulland 12, Pellegrino 3, Italiano 5, Nobile 5, Johnson 11, Schina, De Angeli 5, Agbara, Spangaro, Mobio 2. All. Boniciolli

Sacripanti: “Vittoria bellissima, all’intervallo mi sono arrabbiato tanto”

Il coach azzurro Pino Sacripanti, al termine della tre-giorni a Cervia, ha commentato il trionfo: “È veramente bello vincere una competizione come questa. All’intervallo mi sono arrabbiato tanto, come raramente ho fatto, perché non riuscivamo a giocare come dovevamo concentrandoci troppo su altri fattori e distraendoci dal nostro obiettivo. Nella ripresa siamo riusciti a rientrare alla grande, complimenti a tutta la squadra. Dedico questa vittoria ovviamente alla Città di Napoli ed alla proprietà che ci è sempre stata vicino. Auguro una buona Pasqua a tutti”.

Leggi anche -> Lukaku come Meazza: 20 gol per due stagioni di fila

Grassi: “Vogliamo arrivare in A, ce la giocheremo fino alla fine”

Federico Grassi, presidente della Gevi Napoli, non trattiene la gioia al termine del match: “Questa squadra l’abbiamo costruita per vincere. Questo era il primo passo. Dove vogliamo arrivare? In Serie A. Dobbiamo fare un ringraziamento a Parks, che ha giocato con una spalla praticamente menomata. Non penso che molti altri americani lo avrebbero fatto. Siamo molto contenti di questo. Per coach Sacripanti non ci sono parole. Lo abbiamo scelto l’anno scorso per metterlo a capo di questo progetto e per fare si che ci portasse in A. Lo scorso anno siamo stati fermati dal Covid. Quest’anno credo che ce la giocheremo fino alla fine. Siamo sulla buona strada. Cosa manca per il salto di qualità? Adesso non ci voglio pensare. Però essendosi aperta una finestra di mercato a maggio, vediamo se ci sarà la possibilità. Ma anche così siamo forti”. Queste le sue parole ai microfoni di Pianetabasket.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here