Real Madrid-Liverpool, primo tempo 2-0: Vinicius Junior memorabile, imprecisioni Reds

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:47
0

Il Real Madrid, durante il primo tempo dei quarti di finale di Champions League con il Liverpool, domina l’incontro e mette già al sicuro il risultato segnando due reti con Vinicius Junior e Asencio. Incredibilmente, i Reds non riescono ad effettuare neanche un tiro nella porta avversaria.

Real Madrid, l'attaccante Vinicius Junior festeggia la rete dell'1-0 sul Liverpool. Champions League, 6 aprile 2021 (foto di Fran Santiago/Getty Images).
Real Madrid, l’attaccante Vinicius Junior festeggia la rete dell’1-0 sul Liverpool. Champions League, 6 aprile 2021 (foto di Fran Santiago/Getty Images).

Il primo tempo di Real Madrid-Liverpool parte subito in velocità e con numerosi tentativi di verticalizzazione da entrambe le parti. I due centrali difensivi dei Reds, Kabak e Phillips, dimostrano qualche difficoltà in fase difensiva e la squadra sembra voler lasciare il possesso agli avversari, in pressing alto, per poi ripartire in velocità all’improvviso.

Il primo squillo è di Benzema, che dopo soli 96 secondi spedisce subito la sfera con il sinistro fra le braccia del portiere dei Reds Becker. I blancos mantengono il possesso palla, ed al 12′ Wijnaldum è bravo ad atterrare Modric pochi centimetri prima dell’area di rigore, interrompendo la sua fuga ed evitando di regalare il rigore agli avversari.

Pochi secondi dopo i padroni di casa tornano a bussare alla porta avversaria: Mendy salta Alexander-Arnold e alza la sfera per Vinicius Junior, che però non centra lo specchio della porta. Dopo l’improvviso contropiede in velocità di Salah, il Liverpool ci riprova con lo stesso schema, ma questa volta è Alexander-Arnold a salire in posizione offensiva.


Leggi anche:

C’è qualche imprecisione nei passaggi da parte di entrambe le squadre che dà la possibilità ad improvvisi ribaltamenti di gioco e possesso palla. I Reds cominciano a crescere in campo, ma sembrano fare fatica a far dialogare i centrocampisti con gli attaccanti, e fino al 26′ non riescono a fare neanche un tiro nella porta avversario.

Vinicius Junior approfitta dell’esitazione avversario per una fuga in velocità. Al 27′ arriva puntuale sulla sciabolata di Kroos, che ferma il con di petto e deposita sul fondo della rete. Mané prova subito a ristabilire gli equilibri impostando un cross che diventa una timida conclusione. Il Real Madrid torna all’assalto, e schiaccia gli avversari nella loro area.

Nonostante il tunnel ed il tocco da maestro, Vinicius Junior fallisce nella doppietta su tiro in diagonale al limite dell’area. Il raddoppio verrà infatti segnato da Asensio, che si inserisce su un retropassaggio aereo di Alexander-Arnold e, trovandosi da solo davanti al portiere, non fa fatica a segnare il 2-0.

Ad una manciata di minuti dal duplice fischio, è incredibile il nuovo errore difensivo dei Reds che lasciano la porta sguarnita sul passaggio di Kabak. Si inserisce ancora Asensio, che non riesce a replicare la magia di prima. Al 42′ Klopp effettua il cambio fra Keita e Thiago Alcantara, che è un’evidente bocciatura della prestazione del suo centrocampo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here