Granada, Martinez in conferenza stampa: “Momento speciale per il club”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:26
0

L’allenatore del Granada Diego Martinez ha presentato in conferenza stampa la sfida al Manchester United. Il club spagnolo affronterà i Red Devils domani sera per l’andata dei quarti di finale di Europa League.

Martinez Granada
Diego Martinez, allenatore del Granada [credit: Getty Images]
“Un momento speciale per questo club”: così ha detto l’allenatore del Granada Diego Martinez. Il club spagnolo affronterà il Manchester United domani sera per l’andata dei quarti di finale di Europa League: un grandissimo traguardo per questa squadra.
Diego Martinez ha parlato oggi in conferenza stampa: ecco di seguito le sue dichiarazioni.

LEGGI ANCHE -> Champions League, Vinicius Junior nella storia: meglio di lui solo Mbappé

La conferenza stampa di Martinez prima di Granada-Manchester United

L’allenatore del Granada ha aperto così la conferenza stampa:
“Prima di tutto voglio congratularmi con il club, perché ieri ha compiuto 90 anni. Essere parte della sua storia, una piccola parte, è gratificante per tutti. Festeggiamo con un quarto di finale di Europa League affrontando il Manchester United, credo che renderà speciale questo momento. Alcuni domani non saranno a disposizione, non dobbiamo confondere la loro voglia di giocare questa partita con la loro condizione fisica, sono cose molto diverse. Se non saranno pronti per domani, lo saranno per domenica o per giovedì prossimo. Insisto su questo concetto: una cosa è essere disponibili dopo qualche allenamento, un’altra è essere nella migliore condizione per affrontare una partita di massimo livello”.

Sulla sfida di domani:
“È un momento unico per noi, dimostreremo la nostra identità e i nostri valori. Sappiamo che essere arrivati fin qui è già un buon risultato e dovremo giocare al massimo del nostro livello, rispettando identità e valori. Dobbiamo dare il meglio di noi avendo fiducia nelle nostre capacità e nei nostri punti forti”.

Sul Manchester United:
“Se pensiamo a quello che è il Manchester United, allora non c’è partita. Siamo consapevoli di affrontare un gigante d’Europa con una squadra fortissima. Dobbiamo credere nelle nostre opzioni, nelle nostre possibilità esprimendoci al massimo, lottando da squadra. Può succedere di tutto. Evidentemente è molto difficile, però se siamo qui è perché questa squadra ha reso possibile ciò che era improbabile”.

Sull’aspetto tattico:
“A livello tattico dovremo concentrarci su ciò che noi facciamo bene abitualmente. Siamo una squadra con uno stile riconoscibile, giochiamo con allegria, con intensità. Le soluzioni per domani possono essere la solidarietà, la collaborazione e prenderci gli spazi che ci interessano. La sfida è molto stimolante, è una partita speciale, non solo a livello emotivo, ma per quello che significa essere ad un quarto di Europa League. Giocheremo la partita necessaria per vincere, la nostra convinzione è questa”.

Sull’assenza dei tifosi:
“Sentiremo la loro energia domani, come sempre daremo il nostro meglio come squadra. Ormai da un anno siamo chiusi in casa, ma nonostante il nostro animo siamo ai quarti di finale a lottare contro il Manchester United. La cosa più importante è la connessione con i nostri tifosi, che si sentano identificati da noi: noi siamo identificati con loro”.

Sulla gara di andata in casa e quella di ritorno ad Old Trafford:
“Che si giochi prima in casa o in trasferta non ci cambia molto, ci adattiamo dando il meglio di noi. Serve spirito di adattamento, come ho già detto questi giocatori hanno fatto qualcosa di straordinario”.

Su che cosa si aspetta dal Manchester United:
“È una squadra molto importante in Europa. Sono molto veloci, riescono a fare cose precise ad alta velocità, hanno un ritmo alto. Il Manchester United è questo. Hanno giocatori di livello tecnico molto alto, con un fisico imponente. Noi dovremo dare il meglio, magari domani loro non saranno in giornata [ridendo, ndr]… In breve è così”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here