Juve-Napoli 2-1: Ronaldo-Dybala in gol. Cronaca, tabellino e highlights

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:33
0

Recupero terza giornata. Juve-Napoli è 2-1. Bianconeri convincenti con l’ennesimo gol di Cristiano Ronaldo (773 in carriera) e il ritorno in rete di Dybala. Nel finale rigore di Insigne: ecco formazioni, cronaca live, tabellino e highlights

Dybala e Ronaldo (Photo by Valerio Pennicino/Getty Images)
Dybala e Ronaldo (Photo by Valerio Pennicino/Getty Images)

Juve-Napoli 2-1, formazioni ufficiali

Reti: 13′ Ronaldo, 74′ Dybala, 90′ rig. Insigne

Juventus (4-4-2): Buffon; Danilo, De Ligt, Chiellini, Alex Sandro; Cuadrado (68′ McKennie), Rabiot, Bentancur, Chiesa; Morata (68′ Dybala), Ronaldo. All. Pirlo. A disp. Szczesny, Pinsoglio, Arthur, Ramsey, Demiral, Di Pardo, Dragusin, Frabotta, Fagioli, Kulusevski

Napoli (4-2-3-1): Meret; Di Lorenzo, Rrahmani, Koulibaly, Hysaj; Fabian Ruiz, Demme (53′ Osimhen); Lozano (53′ Politano), Zielinski, Insigne; Mertens. All. Gattuso. A disp. Contini, Bakayoko, Mario Rui, Elmas, Maksimovic, Petagna, Manolas, Cioffi, Lobotka

Arbitro: Mariani di Aprilia

Ammoniti: 22′ Koulibaly, 53′ Alex Sandro

Juve-Napoli 2-1, cronaca live

Una storia infinita, ma questa volta la partita c’è per davvero: dalle 18.45 si sta giocando Juve-Napoli. Incredibile, ma vero. Una sfida mai banale. Se negli ultimi anni siamo stati abituati ad uno scontro al vertice, stavolta le bianconeri e partenopei dovranno abbassare le pretese ed “accontentarsi” di uno spareggio in zona Champions. La classifica parla chiaro: Juve 4°, Napoli 5° ma entrambe a 56 punti con vista terzo posto, occupato dall’Atalanta a quota 58 lunghezze.

Dal 3 ottobre al 7 aprile, tra un 3-0 a tavolino, un ricorso, una sentenza ribaltata, una Supercoppa vinta dalla Juve, una nuova data ed un ulteriore rinvio: è lo strano viaggio vissuto da Juventus-Napoli che, salvo imprevisti dell’ultimo minuto, si disputerà oggi all’Allianz Stadium. Andrea Pirlo e Gennaro Gattuso, ex storici compagni di squadra nel Milan e nella Nazionale campione del mondo a Germania 2006, arrivano alla sfida appaiati in classifica. Tra le fila bianconere non saranno a disposizione Bonucci e Bernardeschi, risultati positivi al Coronavirus.

Cristiano Ronaldo lascia subito il segno

ORE 18.45 – Ecco l’orario dell’inizio del match. E’ cambiato tutto: Juventus e Napoli si sono ritrovate ad affrontare uno spareggio Champions, mentre alla terza giornata (quando si sarebbe dovuto giocare) sarebbe stato certamente un big match da scudetto. Ritmi molto alti da subito per entrambe le squadre. Già al 2‘ occasione della Juve con un clamoroso errore di Ronaldo: su assist di Danilo il portoghese da pochi passi non riesce a portare in vantaggio i bianconeri di testa. Al 4′ occasione per il Napoli con discesa sulla destra di Lozano, che serve Zielinski: il polacco con il destro calcia alto da ottima posizione.

Al 13′ la gara viene sbloccata da un gol della Juve: rete di Cristiano Ronaldo, sempre decisivo nelle partite importanti. Doppio dribbling di Chiesa che, superati Hysaj e Demme, serve un cross basso al portoghese che, con il destro, batte Meret. Il Napoli prova a reagire: al 40′ destro di Insigne da limite dell’area di rigore: pallone di poco alto sopra la traversa. Al 22′ Giallo per Koulibaly, per un duro intervento su Bentancur. Con un minuto di recupero termina il primo tempo con il risultato Juventus-Napoli 1-0, decide un gol di Cristiano Ronaldo.

Juve-Napoli, ripresa: torna al gol Dybala, Insigne fa 2-1 al 90′

In campo gli stessi giocatori del primo tempo. Al 48occasione per il Napoli. Grande assist di Insigne per Di Lorenzo: Buffon pronto sulla conclusione dell’esterno del Napoli, poi Demme dalla distanza non inquadra la porta. La Juve intanto è a caccia del 2 a zero. Al 54doppio cambio nel Napoli: dentro Politano e Osimhen al posto di Lozano e Demme. Gattuso cerca di dare maggiore spinta offensiva alla squadra. Al 54 giallo per Alex Sandro per intervento falloso su Politano.

Al 59′ nuova occasione per il Napoli: grande azione di Insigne che conclude col sinistro, ma Buffon di piede si fa trovare pronto. Minuto 69′: nella Juve dentro McKennie e Dybala al posto di Cuadrado e Morata. Al 71′ raddoppio della Juve con gol di Dybala che lo dedica alla mamma: servito in area da Bentancur La Joya piazza il mancino in buca d’angolo nonostante l’opposizione di Koulibaly. Tutta la panchina ad abbracciare l’argentino. 2-0 Juve. Sui titoli di coda intervento falloso in area bianconera di Chiellini su Osimhen: rigore calciato da Lorenzo Insigne. 2-1. Risultato finale dopo quattro minuti di recupero: bel secondo tempo del Napoli, ma non basta.

Precedenti e curiosità: 150esima sfida

Sfida numero 150 in serie A tra i due club. Guardando al totale dei precedenti di Juventus-Napoli, quelli ad essere in vantaggio in termini di vittorie sono proprio i bianconeri con 69 successi in 149 partite, contro le 33 vittorie dei partenopei. Quarantasette, invece, i pareggi. Nelle gare giocate a Torino si allarga il “gap”: 71 gare giocate, 46 vittorie della Juve, 20 pareggi e solo 8 affermazioni partenopee tra Stadio Comunale, Delle Alpi e Juventus/Allianz Stadium.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here