Home Calcio Pioli: “Non dobbiamo commettere gli errori come con la Samp”

Pioli: “Non dobbiamo commettere gli errori come con la Samp”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:30
0

Stefano Pioli ha rilasciato alcune dichiarazioni importanti in vista del match di domani contro il Parma. “Mandzukic lo aspettiamo”, ha detto il tecnico rossonero.

Milan Pioli

Inizia la conferenza stampa di Stefano Pioli.

Le parole di Pioli

Durante la settimana si è parlato di tutto tranne che della partita. Che avversario sarà quello di domani?

“Conta esclusivamente la partita di domani. Non mi piace il concetto del ‘mancano 9 partite’. Conta la partita di domani che andrà affrontata al massimo delle nostre possibilità e meglio di quella con la Sampdoria. Sarà un avversario difficile, che gioca velocemente e con qualità”

Che settimana è stata?

“Una delle cose che apprezzo della mia squadra è che siamo così concentrati sui nostri obiettivi è che siamo molto delusi quando non riusciamo a mettere in campo prestazioni all’altezza. Sappiamo quali sono gli errori e sappiamo quali non dobbiamo ricommettere”

Quali sono le condizioni di Calabria e Mandzukic?

“Davide tutto quello che si è conquistato, lo ha fatto sul campo. Ha mostrato grande disponibilità e intelligenza. Spiace che sia ancora fuori, ma sta meglio e dovrebbe rientrare settimana prossima. Mario è stato sfortunato ma è un grande uomo e un grande professionista. Non è ancora al meglio ma ci può dare tanto in queste uscite”

Leggi anche————————-> Attento Milan: Calhanoglu corteggiato dalla Juventus

Che errore è stato fatto con la Samp?

“C’è un po’ di tutti in quello che non ha funzionato sabato scorso, ma non possiamo pensare solo a quello che non siamo riusciti a fare, ma conta la gara di domani. Se siamo bravi a mantenere la media punti tenuta fino ad ora possiamo chiudere a 80 punti. Domani sappiamo quanto sia complicato”.

E’ un Milan che ha mostrato grande carattere in stagione e ci sono tanti avversari per la lotta Champions. Il Milan sa reggere le pressioni?

“Assolutamente sì. Abbiamo superato tanti step in questo anno e mezzo e lo abbiamo fatto a livello mentale. La partita di domani ci dovrà vedere in campo con grande voglia di fare bene e intensità”

Se il Milan va sotto fa fatica a rimontare?

“L’aspetto mentale all’interno della partita può cambiare. Andare in vantaggio può fare crescere la fiducia. Abbiamo bisogno di qualità e di ritmo e quando non l’abbiamo andiamo in difficoltà. L’approccio conta molto”

Hai superato Gattuso come giorni sulla panchina del Milan. Ti piacerebbe superare Allegri ?

“Sto bene qui con il Milan, club e proprietà. Stiamo lavorando bene per riportare il Milan alla normalità, all’Europa che conta. Qui sto bene e posso incidere, nel migliorare il club e i giocatori”.

Un bollettino medico su Romagnoli, Diaz e Leao.

“Se oggi verranno confermate le situazioni di ieri gli unici non convocati saranno Calabria, Romagnoli e Maldini. Gli altri sono tutti a disposizione per Parma”

Ci sarà qualche sorpresa sulla fascia destra domani? Hauge?

“Hauge credo che la sua posizione sia sinistra, dove rende al meglio. Non voglio mettere giocatori non nelle condizioni ideale per rendere al meglio. Diaz potrebbe giocare a destra e potrebbe essere una possibilità”

Theo è stato uno dei fattori più positivi del Milan. Nel 2021 non ha fornito lo stesso rendimento. Cosa sta succedendo?

“Aveva giocato un’ottima partita a Firenze. sabato scorso è incappato in una giornata no. Ho visto un giocatore concentrato questa settimana e mi aspetto una partita positiva da lui”

Vorrebbe che la partita di domani fosse l’ultima?

“Il campionato finisce il 23 maggio. Siamo consapevoli che mancano tante partite e siamo concentrati su questo. Non abbiamo timori o ansie. Vedo vogli di raggiungere l’obiettivo e di giocare da Milan”

Lei è più per un approccio da giochista o da risultatista?

“Ogni allenatore e ogni squadra ha una sua identità. Giochiamo e cerchiamo di giocare bene per ottenere la vittoria, che è la cosa principale, poi ognuno ci arriva come meglio crede. Noi abbiamo il nostro modo di giocare, i nostri giocatori si sentono bene nel nostro modo di giocare”.

Il Parma è una squadra che pressa alto. Come pensa di aggirare questo ostacolo?

“Il campionato italiano è stimolante perché ci sono tante squadre diverse. Siamo pronti a tutto. Non dobbiamo commettere gli stessi errori della Sampdoria ovvero non andare in profondità. Dobbiamo saper leggere bene gli spazi e essere veloci sia con la palla che senza palla”

Ha quasi recuperato tutti i giocatori, come si sente?

“Significa aumentare il livello di qualità e ritmo negli allenamenti, nella possibilità di scegliere. Mi auguro che sia sempre cosi da qui alla fine. Abbiamo più idee sia dall’inizio che a gara in corso. Avere più soluzioni è sempre positivo”

Quali sono i problemi in attacco?

“Dobbiamo fare delle scelte migliori, ci manca l’ultimo passaggio, il dribbling giusto che poi sono le scelte che determinano il risultato finale”.

Termina così la conferenza stampa di Stefano Pioli.

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here