Neymar e il possibile rinnovo con il Psg: “Qui mi sento a casa”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:42
0

Neymar si gode l’ottimo momento di forma insieme al Paris Saint-Germain, fresco di passaggio in semifinale dopo aver battuto il Bayern Monaco: le dichiarazioni del fantasista analizzano anche il suo possibile rinnovo. 

Neymar
Neymar durante la partita tra Psg e Bayern Monaco (foto credit Xavier Laine/Getty Images)

Psg-Neymar, la situazione

Il Psg ha conquistato un risultato importante in Champions League riuscendo ad avere la meglio nel doppio confronto con il Bayern Monaco. Ai microfoni dell’emittente TNT Sports Brasil il fantasista ha parlato del suo futuro. “Non è un argomento su cui discutere il mio rinnovo con il PSG. Qui mi sento veramente a casa – commenta Neymar – non sono mai stato così felice. Siamo contenti di quello che abbiamo fatto, non era assolutamente facile, ma ci siamo riusciti e di questo bisogna essere soddisfatti”.

La partita che sa di rivalsa

La partita giocata dal Psg ha messo in luce un talento ormai conosciuto agli appassionati di calcio e non solo. C’era voglia di rivalsa vista la finale persa proprio contro il club tedesco durante la precedente competizione. “Già lo scorso anno siamo arrivati in finale e abbiamo disputato un’ottima gara contro il Bayern, in quel momento la squadra migliore. Adesso devo dire – conclude Neymar – di aver visto un’altra formazione. Avevo pronosticato di giocare contro il Bayern e così è stato. Abbiamo sicuramente fatto una grande partita, pur perdendo siamo riusciti a giocare meglio e ad accedere in semifinale”.

Soddisfazione per la squadra francese

Un confronto avvenuto a distanza di mesi con un risultato finale che premia la compagine francese. C’è stata ovviamente anche grande soddisfazione da parte del tecnico Pochettino per il traguardo raggiunto dal Psg. “In 180 minuti nel calcio passa chi lo merita – ha dichiarato il tecnico del club francese – è raro che capiti il contrario. Credo che il PSG meriti di andare in semifinale perchè nel computo globale è stata la squadra più fredda davanti alla porta”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here