PSG, Pochettino: “Abbiamo meritato la semifinale”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:06
0

Il PSG conquista la semifinale di Champions League, indolore la sconfitta contro il Bayern nel ritorno dei quarti di finale. Finisce 0-1 al Parco dei Principi, francesi qualificati in virtù della vittoria dell’andata. A fine gara Mauricio Pochettino ha espresso tutta la sua gioia.

Pochettino
Il tecnico del PSG, Mauricio Pochettino (Photo by Matthias Hangst_Getty Images)

Il PSG vola in semifinale, dopo una grande partita al Parco dei Principi, nonostante la vittoria per 0-1 del Bayern Monaco, i francesi sono tra le prime quattro squadre d’Europa, in attesa della vincente tra Manchester City e Borussia Dortmund. Decisiva la grande vittoria dell’andata all’Allianz Arena, vendetta compiuta  dopo la finale dello scorso anno. Altra favorita eliminata dai parigini, dopo il Barcellona negli ottavi. A fine gara Mauricio Pochettino, tecnico dei transalpini, ha commentato la prestazione dei suoi.

LEGGI ANCHE-> PSG-Bayern 0-1, francesi in semifinale: sintesi, tabellino e highlights

LEGGI ANCHE-> Chelsea-Porto 0-1 (2-1): Taremi non basta, Blues in semifinale

Le parole di Mauricio Pochettino

Soddisfatto della prestazione dei suoi? “E’ vero che abbiamo fatto un grande partita, entrambe le squadre. Il Bayern Monaco è il campione uscente, credo che sia la squadra migliore al mondo attualmente. Noi vogliamo aspirare ad arrivare a quel livello di squadra”.

Come l’avete vinta la doppia sfida? “Credo che siamo stati molto efficienti. All’andata non abbiamo creato tante occasioni, anche se ne abbiamo avute alcune molte chiare, ma abbiamo fatto tre gol. Il Bayern oggi ha avuto più dominio però noi abbiamo avuto le occasioni più chiare. In 180 minuti nel calcio passa chi lo merita, è raro che capiti il contrario. Credo che il PSG meriti di andare in semifinale perchè nel computo globale è stata la squadra più fredda davanti alla porta e poi ci deve anche essere quel pizzico di fortuna”.

Hai impiegato poco tempo a lasciare la tua impronta. “Manca comunque tempo con il mio staff tecnico per applicare certi concetti. Il merito è dei giocatori, dello staff che c’era prima e del club. Noi siamo venuti per ottimizzare e cercare di migliorare un passetto dopo l’altro. Uno staff tecnico ha bisogno di una stagione, di un precampionato e di tempo per lavorare ma ora siamo qui e dobbiamo cercare di cambiare delle piccole cose per cercare di far giocare i calciatori nel modo migliore”.

Neymar? “Neymar dobbiamo dire che quando siamo arrivati a gennaio non potevamo contare su di lui perchè era infortunato ma poco a poco sta arrivando alla sua migliore forma fisica. Oggi si è visto un Neymar molto attivo che ha corso tanto ha avuto tanto coinvolgimento nel gioco. Ha bisogno tempo, di costanza e di lavoro quotidiano per raggiungere il suo livello maggiore. E’ un calciatore straordinario e non lo scopriamo oggi”.

LEGGI ANCHE-> PSG, Pochettino chiude la porta al Real Madrid: “Mbappé qui ancora a lungo”

LEGGI ANCHE-> Sampdoria, la Premier League continua a chiamare Colley

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here