Chievo, Aglietti è insoddisfatto: “Non bisogna pensare come singoli“

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:15
0

Non è per nulla contento Alfredo Aglietti dopo la sconfitta subita dal Chievo Verona in casa del Cittadella. Il mister analizza ciò che non è andato per il verso giusto in campo. 

Alfredo Aglietti
Alfredo Aglietti in conferenza stampa (foto credit A.C. ChievoVerona)

Aglietti dopo Cittadella-Chievo

Sicuramente la sconfitta fa molto male ai gialloblù e ad Alfredo Aglietti che non lo nasconde durante la conferenza stampa post-gara. “Quello che posso dire è che mi viene molto difficile commentare un match del genere. Ci sono state oltre 10 azioni in cui siamo stati in superiorità numerica – commenta il tecnico del Chievo – ma non siamo riusciti ad arrivare davanti al portiere e calciare. Bisogna subito ripartire, ma con la consapevolezza che serve segnare e chiudere le gare. Dispiace veramente tanto aver perso oggi, è una sconfitta che ci fa tanto male. Dobbiamo capire cosa non sia andato bene e ripartire subito e in maniera adeguta”.

Il Cittadella vince e il Chievo deve purtroppo fare i conti con un rientro in città con zero punti e una griglia playoff che si delinea. Tutto è ancora in gioco, ma serve al più presto tornare a conquistare punti fondamentali. Aglietti non ci gira molto intorno e giudica in maniera negativa quanto fatto dalla sua squadra.

Cambio di atteggiamento immediato

Da un lato c’è quindi Venturato soddisfatto, dall’altro il mister del Chievo che chiede subito una reazione, possibilmente già dalla prossima gara. Non c’è tempo da perdere visto che mancano quattro giornate al termine del torneo regolare. “Serve sicuramente grande determinazione, concentrazione nell’intero arco del match e una grinta agonistica che serve come il pane. Bisogna essere più attenti e pensare meno a se stessi e più alla squadra. Oggi, dico la verità, mi è piaciuto poco quello che abbiamo fatto – conclude – sono molto arrabbiato. Non riesco a capire cosa sia potuto accadere, capiremo insieme gli errori”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here