Sassuolo, De Zerbi: “Futuro? Non ci dormo la notte”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:20
0

Il tecnico del Sassuolo Roberto De Zerbi parla al termine della gara contro la Sampdoria vinta 1-0 grazie alla rete di Berardi nella ripresa.

Sassuolo De Zerbi
L’allenatore del Sassuolo Roberto de Zerbi (Credits: Getty Images)

Quarta vittoria di fila, ottavo posto blindato e a meno tre dalla Roma. Roberto De Zerbi non può che essere soddisfatto del Sassuolo: “Oggi non siamo stati bellissimi anche perché non era facile, però abbiamo fatto una grande vittoria contro una squadra forte e ho fatto i complimenti ai ragazzi. Ci siamo portati dietro la vittoria di Milano, sia fisicamente che mentalmente. Abbiamo fatto un punto in più rispetto all’anno scorso, è un campionato straordinario e ora dobbiamo spingere ancora”.

All’inizio non era il solito Sassuolo, De Zerbi ha cambiato modulo e ha spiegato il perché ai microfoni di DAZN nel post gara: “Ho schierato Marlon perché avevo bisogno di un giocatore che potesse spaccare la partita nella ripresa. La Sampdoria pressava fortissimo ed è per questo che nella ripresa ho cambiato, ho inserito Boga per forzare di più”.

De Zerbi dopo Sampdoria-Sassuolo

L’allenatore continua poi l’analisi della gara: “Quando tu hai la palla contro la Sampdoria ti devi preoccupare, per questo abbiamo fatto girare palla meno velocemente, non potevamo sbagliare, perché avremmo preso gol in ripartenza. Nella ripresa siamo tornati al classico e potevamo giocare più veloci. Certe volte veniamo etichettati come squadra che gioca solo in orizzontale, la maggior parte delle volte lo facciamo perché ci dobbiamo anche preparare nel caso in cui perdessimo il pallone. E comunque giocassimo sempre in orizzontale non avremmo il sesto miglior attacco del campionato”.

LEGGI ANCHE: Sassuolo – Sampdoria 1-0 cronaca, voti, tabellino, classifica

La scossa di Boga è stata importante, un altro cambio azzeccato, uno dei tanti in questa stagione: “Io ho fortuna nei cambi, tante volte li ho studiati meglio e non mi hanno dato ragione nel risultato. Ho una squadra di qualità con qualche giocatore ancora migliore come Berardi e Locatelli. Per questo tengo tutti sulla corda e tutti sono importanti, e poi lo dimostrano in campo, se gioca o un altro cambia poco”.

LEGGI ANCHE: Sampdoria, Ranieri: “Buon primo tempo, poi Boga ci ha messo in difficolt”

Il tecnico elogia in particolare un suo pupillo: “Maxime Lopez è un giocatore strepitoso che recupera tanti palloni, non è solo qualità ma anche quantità nonostante non abbia un gran fisico. Deve migliorare la velocità di pensiero, se riesce a capire quando andare subito per il gol e quando gestire si può completare”.

Infine una battuta sul futuro che potrebbe essere allo Shaktar Donetsk: “Io al di là della classifica – spiega De Zerbi – metto al primo posto i rapporti e quello che il Sassuolo mi ha dato. Far meglio di così diventa complicato, ma assicuro che la scelta del mio futuro non dipende dalla classifica. Non ci dormo la notte, ma solo per capire cosa devo fare, perché tante altre volte ho scelto di pancia, ma questo è un discorso più complesso”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here