Donnarumma-Milan amore al capolinea, la Juventus si avvicina

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:38

Tifosi infuriati sui social e il rinnovo di contratto in stand by, è il mese della verità per il futuro di Gianluigi Donnarumma.

Donnarumma durante la sfida tra Milan e Parma (Credits: Getty Images)

Un mese per decidere il futuro che al momento è più lontano dal Milan. La telenovela Donnarumma continua e l’ultima pagina è stata scritta dopo la gara con la Lazio. I social non hanno perdonato quel sorriso al termine della gara persa 3-0  che potrebbe costare il posto in Champions League al Diavolo di Pioli. Il suo futuro non dipenderà certo da questo, ma tutto può influire nella trattative per il rinnovo di contratto, battaglia in cui si deciderà cosa ne sarà del numero uno della Nazionale.

Raiola spara alta, vuole un ingaggio a doppia cifra, i dirigenti rossoneri sono arrivati a 7, massimo 8 milioni, non di più perché il COVID ha colpito anche le casse del Milan e il monte ingaggi va tenuto sotto controllo. La speranza è che il portiere, che si professa milanista da sempre e che nel club è cresciuto, possa far scegliere il cuore accettando la proposta rossonera.

Donnarumma-Juventus, ora si può

Il problema è che secondo gli ultimi rumors negli ultimi tempi Donnarumma è finito al centro di molti discorsi di mercato. Mino Raiola tiene tutti sulla corda ben sapendo che il contratto scade a fine stagione e che da giugno in poi il suo assistito potrà decidere il suo futuro da solo. Insomma un colpo a parametro zero di questo genere fa gola a tanti, in primis alla Juventus che con il super agente ha ottimi rapporti e contatti stretti ultimamente. La Vecchia Signora ha incontrato recentemente Raiola per parlare di Kean, per sondare il terreno per Pogba, e secondo i bene informati per alzare il pressing per Donnarumma. Radiomercato annuncia che i dieci milioni di ingaggio all’anno non sarebbero un problema per i bianconeri che quindi adesso sono in posizione di forza.

LEGGI ANCHE: Donnarumma e il rebus rinnovo: basteranno 7 milioni?

Il piano della Juve è chiaro, acquistare Donnarumma a zero e finanziare l’ingaggio con la cessione di Wojciech Szczęsny che potrebbe fruttare una trentina di milioni se non di più. Il polacco è un estremo difensore affidabile con tanta esperienza anche a livello internazionale e piazzarlo non sarebbe un problema. Il Borussia Dortmund lo accoglierebbe a braccia aperte e anche in Premier League sarebbero diversi gli interessati. Insomma la Juventus apparecchia per il cambio in porta, si affida a Raiola per completare l’opera, ma tutto è nelle mani di Donnarumma che entro un mese deve decidere se restare a Milano o cambiare aria.