E se la Superlega non fosse stata una sorpresa? La Serie A sapeva tutto

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:49

Il caso Superlega continua, la competizione non vedrà mai la luce, ma è possibile che in molti sapessero del progetto ben prima dell’annuncio.

Superlega
La Superlega è già naufragata

L’annuncio a sorpresa che ha rischiato di sconvolgere il calcio, forse di sorpresa non aveva molto, almeno ai piani alti del mondo del football nostrano. Le tappe della vicenda sono poche e racchiuse tutte in pochi giorni. Il 19 aprile a mezzanotte e mezza dodici club tra i più grandi d’Europa, Juventus, Milan, Inter, Real Madrid, Liverpool, Chelsea, Manchester United, Arsenal, Tottenham, Manchester United, Barcellona e Atletico Madrid, lanciano un comunicato in cui annunciano la nascita della Superlega, competizione composta da venti squadre, con 15 club fondatori inamovibili e cinque che entrano per merito.

Passano poche ore e si scatena il putiferio, Uefa, Fifa, Leghe Nazionali e le altre big d’Europa, tra cui Bayern Monaco, Borussia Dortmund, PSG, Porto e Ajax si scagliano contro il nuovo progetto, infine si scatenano le minacce di esclusione delle dodici “sorelle” da tutte le competizioni. Infine arriva la risposta dei tifosi che soprattutto in Inghilterra contestano aspramente e costringono i club a ritirarsi. Tempo due giorni e la Superlega si scioglie, il sogno di Florentino Perez e Andrea Agnelli è finito.

Superlega, la Serie A sapeva tutto

A tirare il sospiro di sollievo più intenso sono le leghe nazionali che rischiavano di ritrovarsi senza le proprie principali squadre e ridotti a campionati di Serie B. Dalla Liga alla Premier League, passando per la Serie A tutti i massimi dirigenti hanno tuonato contro il progetto. Alcuni hanno rimarcato la sorpresa dell’annuncio, ma su questo punto oggi Il Sole 24 Ore svela alcune ombre. La Lega Serie A secondo le indiscrezioni raccolte dal quotidiano sapeva della Superlega tanto da discuterne già il 16 febbraio, confrontando il progetto della Superlega con quella della riforma della Champions League. La discussione è stata messe a verbale e secondo Il Sole 24 Ore anche le altre leghe nazionali, Premier, Liga, Bundesliga, avevano già parlato della questione. Insomma il dubbio sorge spontaneo, possibile che l’annuncio della Superlega fosse una sorpresa solo per i tifosi?