GP di Spagna, Verstappen: “Mi piace questa battaglia con la Mercedes”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:10
0

Al suo centesimo GP in Formula 1, in Spagna dove nel 2016 vinse il suo primo GP, Max Verstappen cerca la vittoria per la lottare contro Hamilton: “La Spagna la conosciamo, c’è un livello di grip normale, vediamo se saremo più competitivi rispetto al Portogallo

Verstappen: “Mi piace questa battaglia con la Mercedes” Credit Foto Getty Images

Max Verstappen vuole rifarsi dal secondo posto di Portimao e la pista di Barcellona potrebbe essere un incentivo in più visto che l’olandese della Red Bull, nel 2016, con la vittoria in Spagna diventa il più giovane pilota ad aver vinto una gara del campionato del mondo di Formula 1. “Mi piace questa battaglia con la Mercedes, è bello anche per lo sport. E poi con Hamilton c’è rispetto reciproco“.

Leggi anche -> GP di Spagna, Sainz: “È molto speciale essere qui”

Una sfida emozionante: “È effettivamente emozionante ma è ancora meglio avere una macchina che può aiutarti a fare risultato su ogni pista. È divertente e fin qui abbiamo ottenuto dei bei risultati, siamo soddisfatti anche se ovviamente si può sempre fare meglio e parlo della mia guida e della macchina stessa“.

Leggi anche -> PL2: Lewis Hamilton è il più veloce, secondo Verstappen

La macchina

“Sicuramente abbiamo sempre più chiari punti di forza e debolezza della macchina – dice l’olandese – non si finisce mai di conoscere meglio la macchina anche perché è molto sensibile alle variazioni che possono dipendere da pista a pista. La Spagna la conosciamo, c’è un livello di grip normale, vediamo se saremo più competitivi rispetto al Portogallo. Approccio diverso in qualifica visto che qui si sorpassa poco? Non direi, l’approccio è sempre quello di fare il massimo”.

100° GP

La prima vittoria arrivò proprio in Spagna: “Beh, penso il primo. In generale comunque ho più bei ricordi che brutti“.

E sulla notizia che al progetto motori Red Bull faranno parte altri 5 tecnici ex Mercedes il pilota olandese dice: “Interessante, è abbastanza normale che chi ha partecipato a un progetto vincente a lungo magari voglia cambiare e tentare nuove sfide. Sicuramente voglio far parte di un team che progetta in questo modo il futuro“.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here