Lecce-Reggina 2-2: cronaca, tabellini e classifica.

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:00
0

Partita combattutissima al Via del Mare, senza vincitori ne’ vinti. Il pari chiude le speranze della squadra di Corini di promozione diretta in serie A. Per i granata solo un miracolo può ancora garantire l’accesso ai playoff. Lecce-Reggina: cronaca, tabellini e classifica.

Lecce-Reggina
All’andata finì 0-1, con gol vittoria salentina di Stepinski

La cronaca

Al primo vero affondo della Reggina, Bellomo pennella in area per Edera che esplode il sinistro al volo e fulmina Gabriel. Lo stesso attaccante è costretto ad uscire per infortunio di lì a poco. Il Lecce si scuote e pareggia con Stepinski, abile a sfruttare di testa all’altezza del dischetto del rigore un assist di Mancosu. Un minuto dopo lo stesso polacco raddoppia, dopo che Coda aveva seminato il panico in area amaranto. La partita è molto vibrante, le due squadre si affrontano a viso aperto. La Reggina riesce a pareggiare al 27′ con Montalto che con uno scavetto supera il portiere, che aveva respinto il tiro di Okwuonkwo, andando poi nel finale di tempo vicino al tris in un paio di occasioni con lo stesso Okwuonkwo e Bellomo. Nella ripresa si fa avanti pericolosamente la Reggina: Menez apre per Okwonkwo che serve Denis, il Tanque perde il tempo per il tiro, poi in appoggio Lakicevic viene respinto dai difensori. All’84’ Menez spreca clamorosamente l’occasione del vantaggio concludendo a lato di un metro alla sinistra di Gabriel. Il Lecce prova il forcing finale, ma Coda spara centralmente dal limite consentendo a Nicolas di opporsi con i pugni. Finisce 2-2.

Lecce-Reggina: i tabellini

Lecce (4-3-1-2): Gabriel; Maggio (84′ Yalcin), Lucioni, Meccariello, Zuta (46′ Gallo); Bjorkengren (76′ Nikolov), Hjulmand, Majer (70′ Henderson); Mancosu; Stepinski (70′ Rodriguez), Coda. A disposizione: Bleve, Vigorito, Pisacane, Paganini, Yalcin, Nikolov, Dermaku, Listkowski, Gallo, Henderson, Tachtsidis, Rodriguez. Allenatore: Corini.

Reggina (4-2-3-1): Nicolas; Del Prato, Loiacono, Stavropoulos, Liotti; Crimi, Crisetig (59′ Lakicevic); Bellomo (59′ Menez), Edera (14′ Okwuonkwo), Rivas (35′ Bianchi); Montalto (58′ Denis). A disposizione: Guarna, Plizzari, Cionek, Dalle Mura, Lakicevic, Bianchi, Chierico, Denis, Ménez, Okwuonkwo, Petrelli. Allenatore: Baroni.

Marcatori: 7′ Edera, 14′ Stepinski, 16′ Stepinski, 27′ Montalto

Ammoniti: 39′ Crimi, 64′ Loiacono, 90′ Stavropoulos

Classifica

 

Come arrivano le squadre al match

QUI LECCE – Lo stop forzato per permettere al Pescara di recuperare gli indisponibili per Covid-19 ha imposto un brusco stop alla squadra di Corini, che era lanciatissima verso la serie A. I salentini che hanno infatti perso le due partite al rientro in campo, prima quella interna contro il Cittadella poi lo scontro diretto con il Monza. Tutto può ancora succedere, ma una vittoria non basta: occorrerà necessariamente attendere buone notizie dagli altri campi.

QUI REGGIO – Di fronte però ci sarà la Reggina che con due pareggi nelle ultime due giornate, contro Ascoli Cremonese ha rallentato la corsa verso la zona playoff. È comunque già un grande risultato avere la possibilità di giocarsi l’accesso agli spareggi promozione visto il negativo inizio stagione con mister Toscano. La cura Baroni ha giovato ai calabresi, che sono una delle squadre più in forma del momento.

Lecce-Reggina: formazioni ufficiali

Lecce (4-3-1-2): Gabriel; Maggio, Lucioni, Meccariello, Zuta; Bjorkengren, Hjulmand, Majer; Mancosu; Stepinski, Coda. A disposizione: Bleve, Vigorito, Pisacane, Paganini, Yalcin, Nikolov, Dermaku, Listkowski, Gallo, Henderson, Tachtsidis, Rodriguez. Allenatore: Corini.

Reggina (4-2-3-1): Nicolas; Delprato, Loiacono, Stavropoulos, Liotti; Crimi, Crisetig; Bellomo, Edera, Rivas; Montalto. A disposizione: Guarna, Plizzari, Cionek, Dalle Mura, Lakicevic, Bianchi, Chierico, Denis, Ménez, Orji, Petrelli. Allenatore: Baroni.

Nel Lecce mancheranno Pettinari e Calderoni mentre rientra dalla squalifica Majer che sarà titolare. Ballottaggio in difesa tra Meccariello e Dermaku su chi dovrà affiancare Lucioni. Dubbio anche in avanti sul partner di Coda, si giocano una maglia Stepinski e Rodriguez, come detto da Corini in conferenza stampa ieri. Mancosu potrebbe giocare uno spezzone di gara.

Anche Baroni è alle prese con la conta degli effettivi. Agli acciaccati Faty, Kingsley, Micovschi e Situm, si aggiungono Di Chiara e Folorunsho, appiedati dal Giudice Sportivo. Il principale dubbio è legato al modulo: sarà il collaudato 4-2-3-1 o si tornerà al 4-4-2 mascherato mostrato nella prima parte di gara a Cremona?

Lecce-Reggina: precedenti e curiosità

Le due compagini si sono affrontate a Lecce ben 24 volte. Il bilancio è a favore dei salentini, con 15 successi. Gli amaranto si sono imposti solo in 2 occasioni, a fronte di 7 pareggi. Una curiosità proprio su una di queste due vittorie reggine: era la primissima volta che le due formazioni si affrontavano, nel campionato di Serie C 1949/50: finì 0-2. All’andata, Lecce corsaro in terra calabrese, grazie al gol vittoria di Stepinski.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here