Cremonese-Reggina 1-1: sblocca Valzania, Rivas aggancia. Tabellino e classifica

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:55
0

Cremonese e Reggina si sono sfidate, in occasione della 35a giornata di Serie B, al ritorno in campo a seguito dello stop. Un punto a testa tra le due squadre allo Stadio Giovanni Zini. Al 42’ grigiorossi avanti con Valzania, ma nella ripresa ha pareggiato Rivas.

cremonese reggina
Luca Valzania ha firmato la rete della Cremonese nel finale del primo tempo (Photo by Marco M. Mantovani/Getty Images for Lega Serie B)

Cremonese-Reggina | La cronaca

Un match equilibrato allo Stadio Giovanni Zini nella trentacinquesima giornata del campionato di Serie B. Nessuna tra Cremonese Reggina è riuscita a prevalere sull’altra nei novanta minuti. I ritmi sono stati tuttavia piuttosto alti fin dai primi istanti del match. Occasioni da entrambe le parti, ma poca concretezza. Soltanto al 42′ si è sbloccato il risultato a favore dei padroni di casa con Valzania. La rete è nata dagli sviluppi di un calcio di punizione battuto da Bartolomei sul secondo palo. Il pallone viene recepito da Bianchetti, che fa la sponda e trova Crisetig. Il rinvio del giocatore amaranto è tuttavia corto, tanto da favorire l’autore del gol. Il centrocampista grigiorosso si avventa sul pallone e col destro lo spedisce tra i pali.

Nel secondo tempo la Reggina tuttavia non ci sta allo svantaggio. Tante occasioni per gli amaranto per conquistare il pari. Al 62′, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, Del Prato colpisce il palo di testa. Si salva la Cremonese. Soltanto per poco, però. Quattro minuti dopo infatti arriva la rete che riporta il risultato sull’equilibrio. A firmarla è Rivas, servito da Denis sulla destra. Il centrocampista della compagine ospite salta gli avversari e con un destro secco abbatte l’estremo difensore avversario. Nel corso della ripresa i calabresi tentano anche di agguantare il gol della vittoria, ma i padroni di casa si difendono bene. Nel finale episodio dubbio. Stavropoulos atterra Deli nella propria area. Il direttore di gara, tuttavia, non concede il calcio di rigore ai grigiorossi. La gara termina sul risultato di 1-1.

Il tabellino

Marcatori: 42′ Valzania (C), 66′ Rivas (R)

CREMONESE (4-2-3-1): Carnesecchi; Zortea, Bianchetti, Terranova, Valeri; Valzania, Castagnetti (77′ Deli); Báez, Bartolomei (63′ Gustafson), Buonaiuto (54′ Gaetano); Ciofani (77′ Colombo).
A disp.: Volpe, Zaccagno, Fiordaliso, Fornasier, Ceravolo, Nardi, Pinato.
All.: Fabio Pecchia

REGGINA (4-4-2): Nicolas; Del Prato, Stavropoulos, Dalle Mura, Di Chiara (88′ Bellomo); Rivas (80′ Menez), Bianchi, Crisetig (80′ Crimi), Edera (46′ Liotti); Okwonwko (46′ Folorunsho), Denis.
A disp.:
Guarna, Plizzari, Cionek, Lakicevic, Loiacono, Chierico, Petrelli.
All.: Marco Baroni

Ammoniti: Okwonwko (R), Ciofani (C), Crisetig (R), Castagnetti (C), Stavropoulos (R), mister Pecchia (C), Crimi (R), Dalle Mura (R)
Espulti: –
Angoli: 9-5
Recuperi: 1′ ; 3′

La classifica

Un punto a testa che muove poco la classifica. La Cremonese resta a metà graduatoria, mentre la Reggina manca una clamorosa occasione per agganciare la zona play-off (adesso a -2). Il Chievo Verona, infatti, è stato sconfitto in casa del Venezia.

Le formazioni ufficiali

CREMONESE (4-2-3-1): Carnesecchi; Zortea, Bianchetti, Terranova, Valeri; Bartolomei, Castagnetti; Valzania, Baez, Buonaiuto; Ciofani. A disposizione: Volpe, Zaccagno, Fiordaliso, Fornasier, Gustafson, Colombo, Deli, Ceravolo, Nardi, Gaetano, Pinato. Allenatore: Pecchia.

REGGINA (4-4-2): Nicolas; Delprato, Stavropoulos, Dalle Mura, Di Chiara; Rivas, Bianchi, Crisetig Edera; Denis, Orji. A disposizione: Guarna, Plizzari, Cionek, Lakicevic, Liotti, Loiacono, Chierico, Crimi, Folorunsho, Bellomo, Ménez, Petrelli. Allenatore: Baroni.

ARBITRO: Antonio Giua di Olbia (Niccolò Pagliardini di Arezzo e Riccardo Annaloro di Collegno). IV ufficiale: Luca Zufferli di Udine.

Cremonese-Reggina | La presentazione del match

La Serie B, al termine della pausa dettata dalla Lega al fine di favorire i recuperi delle gare che non si sono potute disputare a causa della diffusione del Covid-19, torna in campo. Quest’oggi si ripartirà con la trentacinquesima giornata del campionato. La Cremonese, tra le mura amiche dello Stadio Giovanni Zini, ospiterà la Reggina. Le due squadre hanno soltanto quattro punti di differenza in classifica. Gli amaranto sono stati protagonisti di una vera e propria scalata nella seconda parte della stagione e, adesso, sono a caccia di un posto ai play-off. I grigiorossi, da parte loro, sono esattamente a metà della graduatoria ed il futuro della stagione dipenderà da queste ultime gare.

Le probabili formazioni

Mister Fabio Pecchia dovrà fare i conti con diverse assenze. Non ci saranno infatti Celar, Coccolo, Ravanelli e Strizzolo. A questa lunga lista di indisponibili si sono aggiunti nelle scorse ore anche Alfonso, che ha accusato un problema muscolare, e Crescenzi, che ha una contusione alla caviglia. Le scelte saranno dunque piuttosto obbligate. Qualche dubbio soltanto in attacco, con Ciofani favorito dal tecnico su tutti gli altri del reparto. Il giovane Colombo è eventualmente pronto per subentrare a gara in corso.

CREMONESE (4-2-3-1): Carnesecchi; Fiordaliso, Bianchetti, Terranova, Valeri; Castagnetti, Bartolomei; Baez, Valzania, Buonaiuto; Ciofani. All.: Pecchia

Mister Marco Baroni non avrà a sua disposizione per problemi fisici Faty, Kingsley, Micovschi e Situm, quest’ultimo risultato positivo al Covid-19. Assente per qualifica anche Montalto. Una assenza importante, dato che era andato a segno nell’ultima gara prima della pausa. A sostituirlo come unica punta sarà Okwonkwo. Dietro di lui, al fianco di Folorunsho ed Edera, al posto dell’assente Situm ci dovrebbe essere Bellomo, dato che anche Micovschi non è a disposizione. In difesa e a centrocampo invece non dovrebbero esserci grandi sorprese.

REGGINA (4-2-3-1): Nicolas; Lakicevic, Cionek, Stavropoulos, Di Chiara; Bianchi, Crisetig; Bellomo, Folorunsho, Edera; Okwonkwo. All.: Baroni

cremonese reggina
Gianluca Di Chiara sarà uno dei titolari tra le fila della Reggina (Photo by Maurizio Lagana/Getty Images)

Precedenti e curiosità

Cremonese Reggina nella loro storia si sono affrontate in altre 11 occasioni, tra Serie B Coppa Italia. Il bilancio dei precedenti sorride agli amaranto, che hanno conquistato 6 vittorie a fronte di 3 pareggi e 2 ko. Anche la posizione in classifica in questa stagione d’altronde vede la squadra guidata da Marco Baroni favorita. La gara di andata di questo campionato si è conclusa con un successo di misura dei calabresi. Ad andare a segno allo Stadio Oreste Granillo fu Folorunsho, che anche quest’oggi sarà regolarmente in campo per tentare di tendere qualche insidia agli avversari.

LEGGI ANCHE -> Gravina: “Difficile ripartire al 100%, la pandemia si batte con l’ottimismo”

Seppure i precedenti siano felici per la Reggina, ce n’è uno in particolare da incubo. Il 25 giugno 1989, infatti, gli amaranto si giocarono con la Cremonese a Pescara lo spareggio per la Serie A. Per i calabresi in palio c’era il sogno di approdare per la prima volta in massima categoria. Tutti allo Stadio Adriatico erano pronti a festeggiare. I primi 120′ si conclusero sul pari a reti inviolate. Ad infrangere le speranze dei calabresi, ai calci di rigore, fu però Attilio Lombardo. A gioire furono i grigiorossi. Dolci ricordi per i lombardi.

LEGGI ANCHE -> Brescia, per Cellino non ci sono reati finanziari: la procura annuncia ricorso

Quest’oggi non sarà uno scontro diretto come nel lontano 1989, ma per la Reggina il match potrebbe essere ancora una volta decisivo per il sogno della Serie A. La massima categoria manca infatti dalla stagione 2008/09. I calabresi sono pronti a dare il massimo per continuare a crederci, ma la Cremonese non darà loro vita facile.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here