Inter-Sampdoria 5-1 | Tabellino | Cronaca | Highlights | Classifica

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:59
0

Largo successo dell’Inter sulla Sampdoria nella prima uscita dopo la conquista dello scudetto. Il turnover premia Conte: a San Siro finisce 5-1 per i nerazzurri. Il tabellino, la cronaca, gli highlights e la classifica.

La gioia di Alessio Pinamonti dopo la prima rete stagionale segnata oggi contro la Sampdoria (foto Getty Images)

Pokerissimo dell’Inter che travolge la Samp a San Siro nonostante l’ampio turnover di Conte. La gara si è messa subito bene per i nerazzurri, in vantaggio con Gagliardini dopo soli 4 minuti. Sanchez raddoppia al 26′, poi Candreva accorcia le distanze al 35′. Ma il cileno si ripete al 37′. Nella ripresa, tanti cambi da una parte e dall’altra. Gloria anche per Pinamonti che entra e  segna il suo primo gol stagionale. Chiude il conto Lautaro Martinez su calcio di rigore.

La cronaca

Inter esagerata. Malgrado il massiccio turnover deciso da Conte, i nerazzurri Campioni d’Italia travolgono la Samp a San Siro e “vendicano” la sconfitta dell’andata.

Parte subito bene la formazione nerazzurra che passa al primo affondo con Gagliardini, ben servito in area da Young. Per i blucerchiati partita in salita dopo soli 4 minuti. L’Inter sfrutta la sua arma migliore – il contropiede – per raddoppiare: galoppata di Gagliardini che mette Sanchez nelle condizioni di battere Audero. I ragazzi di Ranieri reagiscono e trovano il gol che accorcia le distanze con Candreva al 35′ (la parata di Handanovic arriva quando la palla aveva già oltrepassato la linea di porta). Due minuti dopo, però, la doccia fredda per gli ospiti: tocco preciso di Sanchez nell’angolino e 3-1.

Nella ripresa tanti cambi da una parte e dall’altra. Nell’Inter debutto stagionale di Radu tra i pali (manterrà la porta inviolata) mentre Ranieri getta nella mischia quattro uomini. Poco dopo entra anche Pinamonti per un frizzante Sanchez. Le emozioni scarseggiano fino al 62′: Pinamonti riceve tutto solo in area da Barella e gonfia la rete. Al 70′ partecipa al festival del gol anche Lautaro Martinez che trasforma un calcio di rigore concesso per un fallo di mano di Silva.

Poi non accade praticamente più nulla. I Campioni d’Italia non hanno nessuna intenzione di staccare la spina. Per la Samp, apparsa svogliata in difesa, una partita da dimenticare.

Inter-Sampdoria 5-1: il tabellino

INTER (3-5-2): Handanovic (46′ Radu); D’Ambrosio, Ranocchia, Bastoni; Hakimi, Gagliardini (61′ Barella), Vecino, Eriksen (56′ Brozovic), Young; Sanchez (56′ Pinamonti), Lautaro Martinez (73′ Sensi). Allenatore: Conte.

A disposizione: Radu, Padelli, Barella, Brozovic, Darmian, De Vrij, Lukaku, Perisic, Pinamonti, Sensi, Skriniar.

SAMPDORIA (4-4-2): Audero; Bereszynski, Tonelli (46′ Verre), Colley, Augello; Candreva, Thorsby (46′ Ekdal), Silva, Jankto (46′ Damsgaard); Keita (73′ Quagliarella), Ramirez (46′ Yoshida). Allenatore: Ranieri.

A disposizione: Letica, Ekdal, Verre, Torregrossa, Askildsen, Regini, Yoshida, Gabbiadini, Ferrari, Léris, Quagliarella, Damsgaard.

ARBITRO: Giovanni Ayroldi di Molfetta. Assistenti: Ranghetti e Pagliardini. Quarto uomo: Paterna. VAR: Orsato. Assistente VAR: Valeriani.

MARCATORI: Gagliardini (I) al 4′; Sanchez (I) al 26′; Candreva (S) al 35′; Sanchez (I) al 37′; Pinamonti (I) al 62′; Lautaro Martinez (I) su rigore al 70′.

NOTE: Ammoniti Tonelli e Silva (S).

LEGGI ANCHE —> L’Inter non è ancora sazia: pokerissimo alla Sampdoria

Gli highlights

La classifica aggiornata di Serie A

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here