L’Inter non è ancora sazia: pokerissimo alla Sampdoria

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:55
0

Pokerissimo dell’Inter alla Sampdoria: nel match giocato oggi a San Siro i nerazzurri vincono 5-1. C’è gloria per le seconde linee: a segno Sanchez (doppietta), Gagliardini e Pinamonti. Chiude il conto Lautaro Martinez.

Inter e Sampdoria si sfidano a San Siro: calcio d’inizio alle 18 (foto Getty Images)

Cronaca in diretta

 

L’arbitro non concede il recupero: finisce 5-1.

72′: Lautaro Martinez ci prova dal limite, palla fuori di un soffio. Poi il “Toro” esce per fare spazio a Sensi. Entra anche Quagliarella per Keita.

70′: GOL DELL’INTER. Lautaro Martinez conclude a mezza altezza, Audero intuisce ma non ci arriva. 4-1.

67′: Silva respinge con un braccio un tiro dal limite dell’area di Barella. Calcio di rigore e ammonizione.

62′: GOL DELL’INTER! Barella vince un rimpallo e mette in mezzo per Pinamonti, lasciato solo dalla difesa blucerchiata. Il tiro dell’attaccante non lascia scampo ad Audero. 4-1.

61′: Barella in campo al posto di Gagliardini.

60′: Candreva ci prova dalla distanza, palla alta.

56′: Entrano anche Pinamonti e Brozovic tra i nerazzurri, escono Sanchez ed Eriksen.

46′: Ripresa iniziata. Conte concede un tempo a Radu al posto di Handanovic. Nella Samp entrano Damsgaard per Jankto, Ekdal per Thorsby, Verre per Tonelli e Yoshida per Tonelli.

Finito un primo tempo ricco di gol: Inter avanti 3-1.

37′: GOL DELL’INTER! Tocco da biliardo vincente da parte di Alexis Sanchez, pallone imprendibile per Audero. 3-1.

35′: GOL DELLA SAMP! Candreva conclude da distanza ravvicinata, Handanovic respinge ma la palla aveva già oltrepassato la linea ancora prima che Keita ribadisse in rete.

31′: Ammonito Tonelli (S).

26′: RADDOPPIO DELL’INTER! Ha segnato Alexis Sanchez!. Sgroppata di Gagliardini che mette il cileno davanti alla porta: nulla da fare per Handanovic. 2-0-

14′: Bella discesa in contropiede di Hakimi che calcia dal limite dell’area: Audero si distende e mette in angolo.

4′: GOL DELL’INTER! Bastano quattro minuti ai Campioni d’Italia per sbloccare il risultato: apertura di Lautaro Martinez a sinistra che centra per Gagliardini: tiro nell’angolino e palla in rete. 1-0.

Partita iniziata a San Siro.

La partita

L’Inter, già Campione d’Italia con quattro giornate di anticipo, riceve la visita della Sampdoria a San Siro. Calcio d’inizio dell’incontro alle 18: arbitra Ayroldi di Molfetta.

Antonio Conte manderà in campo i giocatori meno utilizzati nel corso della stagione. Claudio Ranieri avrà invece tutti gli uomini a disposizione.

Inter-Sampdoria: rischio assembramenti

Ieri la società nerazzurra ha diffuso una nota in cui invita i suoi sostenitori a festeggiare responsabilmente lo scudetto, rispettando le distanze di sicurezza per evitare assembramenti. La Prefettura di Milano ha allestito un’area di circa 15.000 metri quadrati all’esterno dello stadio dove potranno accedere massimo 3.000 persone per una “manifestazione di sostegno”.

Inter-Sampdoria: il tabellino

INTER (3-5-2): Handanovic (46′ Radu); D’Ambrosio, Ranocchia, Bastoni; Hakimi, Gagliardini (61′ Barella), Vecino, Eriksen (56′ Brozovic), Young; Sanchez (56′ Pinamonti), Lautaro Martinez (73′ Sensi). Allenatore: Conte.

SAMPDORIA (4-4-2): Audero; Bereszynski, Tonelli (46′ Verre), Colley, Augello; Candreva, Thorsby (46′ Ekdal), Silva, Jankto (46′ Damsgaard); Keita (73′ Quagliarella), Ramirez (46′ Yoshida). Allenatore: Ranieri.

A disposizione: Letica, Ekdal, Verre, Torregrossa, Askildsen, Regini, Yoshida, Gabbiadini, Ferrari, Léris, Quagliarella, Damsgaard.

ARBITRO: Giovanni Ayroldi di Molfetta. Assistenti: Ranghetti e Pagliardini. Quarto uomo: Paterna. VAR: Orsato. Assistente VAR: Valeriani.

MARCATORI: Gagliardini (I) al 4′; Sanchez (I) al 26′; Candreva (S) al 35′; Sanchez (I) al 37′; Pinamonti (I) al 62′; Lautaro Martinez (I) su rigore al 70′.

NOTE: Ammoniti Tonelli e Silva (S).

LEGGI ANCHE —> Conte concede la passerella allo staff tecnico VIDEO

LEGGI ANCHE —> La Samp di Ranieri sfida i Campioni d’Italia: “Non saremo l’agnello sacrificale” VIDEO

Inter-Sampdoria: i precedenti

Quella di oggi sarà la sfida numero 128 tra Inter e Sampdoria. Il bilancio dei precedenti è a favore dei nerazzurri con 69 successi, 21 quelli dei blucerchiati. Completano il quadro 37 pareggi.

L’Inter ha perso soltanto una delle ultime 18 sfide di Serie A a San Siro contro la Sampdoria (1-2 nell’aprile 2017): a completare il parziale 12 vittorie e 5 pareggi.

Le due formazioni non pareggiano in campionato dall’ottobre 2015 (1-1), da allora sette vittorie nerazzurre e tre successi blucerchiati. In tutte le ultime cinque sfide di Serie A tra Inter e Sampdoria al Meazza entrambe le squadre sono andate in gol: 18 reti nel periodo (3,6 di media a match).

Le curiosità

L’Inter arriva al match di San Siro da Campione d’Italia, un traguardo raggiunto con 4 giornate d’anticipo (l’ultima volta che i nerazzurri hanno vinto il campionato con più turni d’anticipo risale al 2006/07 – cinque in quel caso). La squadra di Conte è la più vittoriosa del campionato di serie A 2020/21, sia in assoluto che in casa (rispettivamente 25 e 14 vittorie), la meno battuta (due sconfitte) e quella con la miglior difesa del torneo (29 reti subite).

Dopo il k.o. proprio contro la Sampdoria nel match d’andata, l’Inter ha infilato una striscia di 18 gare da imbattuta (14 vittorie e 4 pareggi), è dal febbraio 2008 che non fa meglio (31 match senza perdere in quel caso). I nerazzurri potrebbero vincere 14 partite casalinghe di fila per la prima volta nella loro storia in Serie A – attualmente a quota 13 – alla pari con la striscia risalente al maggio 2011.

La Sampdoria ha vinto tre delle ultime quattro partite di campionato, tante quante nelle precedenti 12. I blucerchiati sono al nono posto in classifica a quota 45 punti dopo 34 partite giocate, matematicamente salvi dopo il successo nell’ultimo turno contro la Roma.

Gli highlights del match di andata

L’ultima sconfitta dell’Inter in campionato risale proprio alla partita di andata, disputata lo scorso 6 gennaio a Marassi. Il match è finito 2-1 per la Samp: dopo il rigore sbagliato da Sanchez al 12′ sono arrivate le reti degli ex Candreva e Keita. Nella ripresa ha accorciato le distanze De Vrij.

La classifica di Serie A

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here