Zhang ai giocatori: “Rinunciate a due mensilità”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:21
0

Oggi pomeriggio Steven Zhang, presidente dell’Inter, ha incontrato l’intera rosa nerazzurra per chiedere a tutti i giocatori di venire incontro alle difficoltà finanziarie del club. Proposta la rinuncia alle due mensilità arretrate.

Steven Zhang, presidente dell’Inter, ha chiesto ai giocatori di rinunciare a due mensilità (foto Getty Images)

Quindici minuti. Un discorso breve ma intenso per convincere i giocatori che in questo momento il club deve affrontare un momento di difficoltà finanziaria.

Steven Zhang, presidente dell’Inter, ha incontrato oggi tutti i giocatori della rosa dell’Inter in compagni degli amministratori delegati Beppe Marotta e Alessandro Antonello. Lo rivela Sky Sport.

Zhang ai giocatori: “Rinunciate a due mensilità”

Il numero uno nerazzurro ha spiegato ai giocatori le enormi difficoltà che i club calcistici di ogni continente stanno affrontando per resistere alle conseguenze della pandemia che ha privato lo sport più ricco del mondo di tante certezze.

Secondo le prime indiscrezioni, pare che Zhang abbia chiesto ai vincitori dello scudetto di rinunciare alle due mensilità di novembre e dicembre 2020, già rinviate nei mesi scorsi.

Conte escluso

Un atto di grande responsabilità in un periodo delicato come questo. Antonio Conte, condottiero e grande artefice del ritorno del Tricolore a Milano dopo 11 anni di attesa, non sarebbe stato coinvolto nell’operazione austerity.

Se i calciatori dovessero accettare il sacrificio economico richiesto dalla proprietà, l’Inter risparmierebbe 25 milioni di euro lordi. Al momento sembra comunque difficile ipotizzare che tutti i giocatori accettino il taglio.

Marotta: “I premi scudetto saranno pagati”

Per quanto riguarda i premi scudetto pattuiti prima dell’inizio della stagione, invece, Beppe Marotta ha assicurato pubblicamente sabato – prima della partita contro la Sampdoria – che i pagamenti non sono in discussione.

Le richieste del mister a Zhang

Intanto, mister Conte resta in attesa delle mosse del club: tra le sue richieste per restare sulla panchina dell’Inter c’è la conferma di almeno cinque giocatori considerati incedibili (Lukaku, Hakimi, Bastoni, Barella e Lautaro Martinez) e la promessa di rinforzare una rosa non ancora considerata all’altezza per affrontare la Champions del prossimo anno con ambizioni di vertice

LEGGI ANCHE —> Lautaro-Inter, rinnovo vicino. Le cifre dell’accordo

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here