Juventus, Pirlo esulta: “Abbiamo fatto una partita di sacrificio”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:23
0

La Juventus di Pirlo vince contro l’Inter grazie alle doppietta di Cuadrado ed il gol di Ronaldo: speranze Champions ancora vive.

Pirlo Juventus
Andrea Pirlo, allenatore della Juventus, durante la sfida di oggi [credit: Getty Images]
Un successo vitale che permette alla Juventus di continuare a sperare nella Champions League: la vittoria di oggi contro l’Inter regala ossigeno a Pirlo in vista degli ultimi 90 minuti di apnea. I bianconeri hanno vinto grazie al gol di Cristiano Ronaldo e alla doppietta di Cuadrado: ora i bianconeri devono sperare in un passo falso delle squadre che sono avanti in classifica (Milan e Napoli).

Al termine dei 90 minuti, Andrea Pirlo ha commentato la vittoria in conferenza stampa: di seguito le sue dichiarazioni.

LEGGI ANCHE -> Juventus-Inter 3-2, decisivo Cuadrado: cronaca, tabellino e highlights

La conferenza stampa di Pirlo dopo Juventus-Inter

“Oggi è stata una gara da Juve”

Pirlo si è detto soddisfatto per la prestazione dei suoi giocatori: “Abbiamo fatto una partita da Juve come magari non è successo tutta la stagione. Era importante per rimanere in corsa per la Champions, ce la giocheremo fino alla fine”.

“Tutti hanno fatto una grande partita di sacrificio”

L’allenatore bianconero ha ribadito la soddisfazione per la partita giocata dai suoi: “Volevamo raggiungere a tutti i costi l’obiettivo. Tutti hanno fatto una grande partita di sacrificio. Quando giochiamo con questo fuoco diventa difficile batterci”.

“Ronaldo era tranquillo”

Non è scappata inosservata la sostituzione di Ronaldo, con il portoghese che è andato quasi subito negli spogliatoi. Pirlo però ha commentato così: “Ronaldo credo fosse una delle poche volte dove era contento di uscire perché non avrebbe avuto occasioni ma avrebbe dovuto rincorrere tutti. Era tranquilo, soddisfatto e sorriderne negli spogliatoi”.

“Calvarese non mi è piaciuto”

Pirlo ha analizzato anche l’arbitraggio, senza nascondere il proprio disappunto: “Non mi è piaciuto, ha interrotto la gara dall’inizio. Ha dato a noi ammonizioni per falli normali mentre a loro, tipo Lautaro che ha fatto tanti falli, no. Non voglio elencare gli episodi ma la gara è stata condizionata dall’espulsione e poi è venuto tutto il resto”.

“La cosa più importante ora è recuperare le energie”

L’allenatore bianconero pensa già alla finale di Coppa Italia: “Vincerla così contro una squadra come l’Inter non è facile. Volevamo farlo a tuti costi per continuare la nostra corsa. La cosa più importante ora è recuperare le energie per arrivare nelle migliori condizioni alla gara di Coppa Italia perché abbiamo corso e speso tanto”.

“Adesso aspetteremo”

Ora la Juve dovrà aspettare i risultati delle altre partite. Pirlo ha anche ricordato il precedente del 2018: “Analogie? Lo speriamo, il nostro focus era vincere oggi e il nostro obiettivo l’abbiamo centrato. Se fai il tuo lavoro il resto passa in secondo piano. Adesso aspetteremo la gara di domani e quella dei prossimi giorni e vedremo cosa succederà”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here