Bologna-Juventus 1-4, i bianconeri sono in Champions: cronaca, tabellino e highlights

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:40
0

La Juventus batte facilmente il Bologna grazie alla doppietta di Morata e ai gol di Chiesa e Rabiot. I bianconeri volano in Champions League.

Bologna Juventus
La Juventus esulta dopo il gol del raddoppio [credit: Getty Images]

Cronaca del match

Primo tempo

Mihajlovic non sorprende con il suo 4-2-3-1: torna Skorupski tra i pali e Palacio guida nuovamente l’attacco. Grandi novità invece in casa Juventus: Danilo a centrocampo, Kulusevski torna esterno e, soprattutto, non ci sarà Cristiano Ronaldo in attacco. Al primo affondo passano i bianconeri: Rabiot colpisce a botta sicura e Skorupski devia sulla traversa, ma sulla respinta Chiesa deve solo spingere in porta il pallone. I rossoblù si fanno vedere dalle parti di Szczesny al 23′ con un tentativo da fuori area di Schouten: parata facile per il numero 1 bianconero. La squadra di Pirlo trova il raddoppio grazie ad una fantastica iniziativa personale di Dybala, che prova il pallonetto per superare Skorupski: sul pallone si avventa Morata che firma il raddoppio. La Juve domina e trova il gol del triplo vantaggio con Rabiot, freddissimo nell’uno contro uno con il portiere. Ottimi l’assist di Kulusevski e l’inserimento del francese.

Secondo tempo

La Juve trova subito il gol in apertura di secondo tempo: lancio lungo di Szczesny per Morata che controlla e incrocia con il suo mancino battendo un non perfetto Skorupski. Poco dopo lo spagnolo ha l’occasione per la tripletta, ma il suo tentativo sul cross di Cuadrado colpisce l’esterno della rete. All’85’ il Bologna trova il gol della bandiera con Orsolini: destro in diagonale e gol dell’1-4. La squadra di Pirlo vince e vola in Champions League grazie al pareggio del Napoli col Verona.

LEGGI ANCHE -> Bologna, Mihajlovic in conferenza: “La Juve avrà la motivazione alle stelle”
LEGGI ANCHE -> Juventus, Pirlo in conferenza: “Futuro? La società si è fatta un’idea”

Bologna-Juventus: le formazioni ufficiali

Bologna (4-2-3-1): Skorupski; Tomiyasu, Medel (57′ Antov), Soumaoro, De Silvestri (68′ Faragò); Schouten (80′ Baldursson), Svanberg; Skov Olsen (57′ Sansone), Vignato (57′ Antov), Barrow; Palacio.
A disposizione: Da Costa, Ravaglia, Mbaye, Antov, Orsolini, Poli, Baldursson, Faragò, Urbanski, Sansone, Juwara.
Allenatore: S. Mihajlovic

Juventus (4-4-2): Szczesny (67′ Pinsoglio); Cuadrado, De Ligt (46′ Bonucci), Chiellini (58′ Arthur), Alex Sandro; Kulusevski, Danilo (67′ Bernardeschi), Rabiot, Chiesa (58′ McKennie); Morata, Dybala.
A disposizione: Buffon, Pinsoglio, Bonucci, Demiral, Frabotta, Arthur, McKennie, Bernardeschi, Fagioli, Cristiano Ronaldo, Felix Correia.
Allenatore: A. Pirlo

Squadra arbitrale

Arbitro: Valeri
Assistenti: Preti – Peretti
VAR: Giacomelli
AVAR: Di Vuolo
IV uomo: Fabbri

Tabellino

Bologna-Juventus 1-4 (85′ Orsolini; 6′ Chiesa, 30′, 48′ Morata, 45′ Rabiot)
Amonizioni: 37′ Morata, 43′ Medel, 65′ McKennie

Classifica Serie A

 

Highlights

Gli highlights saranno caricati non appena messi a disposizione dalla Lega Serie A.

Precedenti e curiosità

La Juventus ha vinto tutte le ultime nove sfide di Serie A contro il Bologna: è la sua miglior striscia di successi consecutivi in corso considerando le squadre attualmente nella competizione.

Il Bologna ha vinto soltanto una delle ultime 30 sfide casalinghe contro la Juventus in Serie A (10N, 19P): successo per 3-0 nel novembre 1998, con le reti di Paramatti, Signori e Fontolan, con Carlo Mazzone in panchina.

Dal 2012/13 ad oggi, il Bologna ha segnato appena cinque gol in 15 sfide di campionato contro la Juventus – nel periodo infatti i bianconeri hanno ottenuto ben 10 clean sheet, contro nessuna squadra hanno tenuto la porta inviolata più volte (10 anche contro la Lazio, ma in 18 incontri).

Dopo la sconfitta 0-2 contro il Genoa, il Bologna potrebbe perdere due partite interne di fila in Serie A per la prima volta dal gennaio 2019, quando non trovò la rete in entrambe le gare contro Lazio e Frosinone.

Nelle ultime 10 stagioni giocate in Serie A, il Bologna ha vinto soltanto una volta la 38ª
giornata di campionato (3-2 v Napoli nel 2019) – cinque sconfitte e quattro pareggi completano il parziale.

La Juventus ha subito gol per 13 gare consecutive in Serie A per la prima volta da aprile 2010, striscia in cui arrivò a 19.

La Juventus giocherà contro il Bologna la gara numero 342 da detentrice del titolo di Serie A, chiudendo la serie più lunga di incontri consecutivi disputati da una squadra che ha vinto il precedente torneo di Serie A.

Rodrigo Palacio ha segnato quattro degli ultimi sei gol del Bologna in Serie A, dopo aver
messo la firma in quattro dei precedenti 79 dei rossoblù nella competizione – le sue due reti
contro la Juventus in Serie A sono arrivate con la maglia dell’Inter.

Federico Chiesa ha realizzato la sua unica tripletta in Serie A proprio nella sua ultima
presenza contro il Bologna, lo scorso luglio con la Fiorentina. In generale, i rossoblù sono la vittima preferita del classe ’97 nel massimo campionato (cinque gol).

Cristiano Ronaldo della Juventus può diventare il terzo giocatore capace di segnare almeno 30 gol in due diverse stagioni in tutta la storia della Serie A (dopo i 31 del 2019/20). Prima di lui ci sono riusciti solo Gunnar Nordahl e Stefano Nyers (entrambi nel 1949/50 e nel 1950/51).

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here