Eurolega: Milano che amarezza. Il Barcellona vola in finale

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:24
0

L’Olimpia Milano perde la semifinale contro il Barcellona 82-84. A decidere il match un tiro da due a meno di un secondo dalla sirena. Domenica Milano affronterà il Cska Mosca nella finale per il terzo posto

Eurolega: Milano che amarezza. Il Barcellona vola in finale Credit Foto Olimpia Milano Twitter

Il sogno dell’Olimpia Milano si infrange a 8/10 dalla sirena quando Higgins realizza il canestro da due punti che manda in finale il Barcellona che sfiderà l’Efes. Milano, domenica alle 17:30, affronterà il Cska Mosca nella finale per il terzo posto.

Leggi anche -> Eurolega: dopo 29 anni l’Olimpia vola alle Final Four!

Il match

Il Barcellona sembrava aver sotto controllo la partita quando ha preso il largo nel finale del primo tempo arrivando ad accumulare un vantaggio di 11 punti (51-42). Messina ha chiesto ai suoi di salire di livello in difesa per non concedere altre opportunità ai catalani. Il terzo quarto dell’Olimpia è stupefacente: 29-16, sotto anche 67-59 gli spagnoli sono incapaci di sfondare il muro meneghino mentre Milano non sbaglia nulla anche in attacco. L’ultimo quarto è da cardiopalma. Calathes riapre la partita ma esce a 3′ dalla fine del match e l’Olimpia prova ad approfittare del momento per allungare. Le squadre arrivano all’ultimo minuto di gioco con il punteggio di 82-82. L’Olimpia Milano nell’ultimo possesso riesce a liberare Punter ma la sua tripla si infrange sul ferro. Il Barça allora parte in contropiede, Higgins prova il canestro da due e decide una partita che sembrava avviata verso l’overtime.

Messina: “Orgogliosi di quello che abbiamo fatto”

In conferenza stampa l’allenatore Ettore Messina dice: “Abbiamo combattuto tutti e due, noi siamo andati molto meglio nel secondo tempo ma alla fine hanno vinto loro per un tiro. Quando diventa una questione di possessi, succede. Dobbiamo essere orgogliosi di quello che abbiamo fatto anche se studieremo in cosa possiamo migliorare. Penso che la squadra sia andata oltre i propri limiti, nel secondo tempo abbiamo deciso di usare le nostre rotazioni cercando atletismo e difesa, quello che nel primo tempo non era stato all’altezza. Siamo andati anche con un quintetto piccolo con Micov da 4 e in fondo siamo arrivati ad un tiro dalla vittoria contro una squadra che in regular season ci aveva dato segnali diversi, sembrava che contro di loro facessimo fatica a giocare. Oggi abbiamo fatto fatica, ovviamente, ma la partita ad un certo punto l’abbiamo girata“.

Leggi anche -> Eurolega: Olimpia Milano ai playoff dopo 7 anni

Tanta amarezza per Milano che dopo 29 anni tornava a giocare le Final Four più che meritatamente. Il Barcellona era la favorita, la squadra che in regular season è stata nettamente la più forte d’Europa ma ieri in campo non è assolutamente sembrato superiore ai ragazzi di Ettore Messina. L’Olimpia ha dimostrato di poter mettere in difficoltà chiunque, di essere una delle migliori squadre in circolazione in Europa e di potersi giocare un posto in finale. I successi migliori arrivano dopo le più grandi delusioni.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here