Spezia-Genoa: formazioni ufficiali e match live

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:30

Spezia-Genoa è uno dei due anticipi che alle 18:30 aprono la decima giornata di Serie A Tim: ecco gli ultimi aggiornamenti sulle formazioni.

M'Bala Nzola (attaccante dello Spezia) e Mattia Destro (attaccante del Genoa) (credit: Getty Images)
M’Bala Nzola (attaccante dello Spezia) e Mattia Destro (attaccante del Genoa) (credit: Getty Images)

Spezia-Genoa: un altro derby ligure

Quella tra Spezia e Genoa è l’ennesima sfida importante in chiave salvezza, con entrambe le compagini in cerca di punti per non retrocedere in questa stagione. La squadra di Thiago Motta è al secondo derby ligure di fila dopo quello perso 2-1 contro la Sampdoria. Lo Spezia, come prevedibile, sta vivendo un campionato difficile e fino ad adesso è riuscito a ottenere solo 7 punti, riuscendo però a vincere due scontri diretti di grande importanza contro Venezia e Salernitana. La squadra dell’allenatore italo-brasiliano però, nonostante gli infortuni, ha un’idea di gioco che se consolidata potrebbe dar fastidio a molti. Il Genoa sta vivendo un pessimo periodo a livello di risultati, non riuscendo a portare a casa i 3 punti da ben sei partite. La squadra di Ballardini segna tanto e dà spesso vita a partite spettacolari, ma deve registrare qualcosa in difesa visti i 21 gol presi (proprio lo Spezia è l’unica ad aver fatto peggio con 22).

LEGGI ANCHE –> Top player della Serie A confessa: “Questo è il mio futuro”

LEGGI ANCHE –> Caos Var sotto accusa: da oggi si cambia in campo

Match Live

 

Formazioni Ufficiali

Spezia (4-2-3-1): Provedel; Ferrer, Hristov, Nikolaou, Bastoni; Maggiore, Kovalenko; Strelec, Salcedo, Gyasi; Nzola. Allenatore: Thiago Motta

Genoa (4-3-3): Sirigu; Cambiaso, Masiello, Vasquez, Criscito; Rovella, Behrami, Badelj; Kallon, Destro, Ekuban. Allenatore: Ballardini

Il Genoa ha perso soltanto una delle nove sfide tra Serie A TIM, Serie B e Coppa Italia contro lo Spezia: 1-2 per gli aquilotti in cadetteria nel novembre 2006 – completano sei successi rossoblù e due pareggi.
Tra Serie A TIM, Serie B e Coppa Italia quattro volte Spezia e Genoa si sono affrontate in casa degli aquilotti: tre successi del Grifone e un pareggio per 2-2 in Coppa Italia nell’agosto 2013.
Lo Spezia nella scorsa stagione ha perso entrambi i confronti giocati in Serie A TIM contro il Genoa; Lazio e Juventus sono le altre due squadre contro cui lo Spezia non ha raccolto punti nella sua prima stagione nella massima serie.
Lo Spezia di Thiago Motta ha perso il doppio delle partite (sei) rispetto ai ko collezionati nelle prime nove giornate della scorsa Serie A TIM (tre), con Vincenzo Italiano in panchina.
Dopo la vittoria in rimonta sulla Salernitana all’8ª giornata, lo Spezia potrebbe vincere due incontri interni consecutivi di Serie A TIM solamente per la seconda volta nella competizione (dopo le gare contro Cagliari e Crotone tra marzo e aprile 2021).
Sei gare di fila senza vincere per il Genoa in campionato (3N, 3P): con Ballardini in panchina non arriva almeno a sette dalla striscia di otto collezionata tra febbraio e aprile 2013.
Thiago Motta ha esordito in Serie A TIM con il Genoa sia da giocatore (ottobre 2008) che da allenatore (ottobre 2019) – in questa sfida contro la sua ex squadra, l’italo-brasiliano registrerà la sua 10ª panchina con lo Spezia, superando le gare da tecnico collezionate con il Grifone (nove).
Il Genoa è la formazione che ha segnato meno gol (solo uno) nei primi tempi di questo
campionato, mentre solo Sampdoria, Cagliari e Spezia (10 ciascuna) hanno incassato più reti nelle prime frazioni dei rossoblú (nove).
Mattia Destro ha segnato (cinque gol) in tutte le ultime quattro presenze di Serie A TIM (non ci riusciva dal marzo 2014 con la maglia della Roma): non è mai arrivato a cinque gare di fila in gol nella sua carriera nel massimo campionato.
Daniele Verde è l’unico giocatore dello Spezia ad aver partecipato ad almeno 10 gol (otto reti e due assist) nel 2021 in Serie A TIM: in questo anno solare l’attaccante degli Aquilotti è anche il miglior marcatore della propria squadra in campionato con otto gol, almeno tre più di qualsiasi compagno.
Fonte: Lega Serie A