Quattro clamorosi cambi in panchina: ecco pronti i sostituti

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:35

Nella decima giornata di Serie A panchina vacante per ben quattro squadre. Già pronti i sostituti che andranno a colmare il vuoto lasciato.

Simone Inzaghi, allenatore Inter [credit Getty Images] – meteoweek

In questa decima giornata di Serie A non saranno in panchina Spalletti, Inzaghi, Mourinho e Gasperini. Gli allenatori si accomoderanno in tribuna visto che, tutti e quattro, sono stati espulsi la scorsa giornata. A sostituirli in panchina ci saranno i loro fedelissimi vice allenatori, ma chi sono?

Quattro clamorosi cambi in panchina: ecco pronti i sostituti

Il vice allenatore di Spalletti è Marco Domenichini, lui è il suo fedelissimo vice da quando ha iniziato ad allenare il tecnico toscano nel 1997. Nello staff, Domenichini, è colui che si occupa della tecnica, è merito suo se Osimhen sta esplodendo in questa stagione. Infatti, sin dall’arrivo in ritiro questa estate l’attaccate azzurro è stato preso sotto l’ala del vice migliorandolo in quelle lacune tecniche che aveva. Domenichini non è la prima volta che sostituisce Spalletti ma la sua ultima in panchina risale a Roma-Lecce (3-2) del 2009

L’allenatore pronto all’uso

Il secondo di Inzaghi è Massimiliano Farris, da sette stagioni è colui che cura la fase difensiva in prima battuta del tecnico piacentino. Molto conosciuto dai tifosi della Lazio perché conduceva uno speciale sulla tattica nel canale ufficiale del club. Farris ha sostituito molte volte Inzaghi in questi anni avendo un bilancio molto positivo. La sua ultima in panchina è stato l’11 aprile di quest’anno vincendo 1-0 con il Verona con i biancocelesti.

L’esordiente allenatore in Serie A

Il vice Muorinho è Joao Sacramento, il vice è un ragazza fenomeno che conquistò lo Special One tredici anni fa. Sacramento allora era un diciannovenne che frequentava l’università e inviò un analisi sulla periodizzazione tattica e Mourinho ne fu impressionato. È diventato il vice del tecnico portoghese nel 2019 quando andò al Tottenham e si occupa di sondare gli umori dello spogliatoio e relazionarli all’allenatore. Per lui è l’esordio in panchina.

Il vice di Gasperini

Il secondo di Gasperini è Tullio Gritti, la loro collaborazione iniziò nel 2006 al Genoa per poi seguirlo al Palermo e oggi all’Atalanta. La peculiarità di Gritti è quella di calmare il tecnico nei momenti d’impeto e caricarlo nei momenti di sconforto. Il vice di Gasp da giocatore era famoso per non esultare mai perché prima di fare la punta aveva fatto il portiere. Per lui sarà la terza presenza in panchina da quando è all’Atalanta, nelle due precedenti ha conquistato due vittorie e il detto dice che non c’è due senza tre.

LEGGI ANCHE -> Inter-Juve, ecco data e sede della Supercoppa italiana
LEGGI ANCHE -> Napoli e Juventus nella nuova bufera della Serie A: cosa è successo?