Mourinho infuriato con la classe arbitrale: “Non c’è rispetto” VIDEO

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:03

Mourinho dopo la sconfitta della sua Roma per 1-2 contro il Milan si è scagliato contro la classe arbitrale pretendendo rispetto: ecco le sue dichiarazioni.

José Mourinho, allenatore della Roma (credit: Getty Images)
José Mourinho, allenatore della Roma (credit: Getty Images)

C’era tanta attesa per il big match di ieri sera sera tra Roma e Milan: le emozioni non sono di certo mancate e le polemiche quanto meno. Il Milan ha condotto la partita sia sul piano del gioco sia su quello del risultato fino agli episodi che hanno scatenato le polemiche sull’arbitraggio di Maresca.

Roma-Milan, gli episodi che hanno scatenato le polemiche

Palla in profondità di Theo Hernandez per Ibrahimovic che, a contrasto con Ibanez, cade a terra. Per l’arbitro è calcio di rigore, con tutta la Roma a protestare attorno all’arbitro campano. Maresca viene richiamato al VAR, ma conferma il calcio di rigore con cui Kessié porta i rossoneri sul doppio vantaggio. La partita poi si innervosisce e l’arbitro ne perde definitivamente il controllo: fioccano cartellini gialli e aumentano le decisioni che fanno arrabbiare l’una e l’altra panchina. L’espulsione di Theo Hernandez è giusta, ma il fallo avviene in seguito a un contrasto molto discutibile su Krunic che l’arbitro non considera falloso. Negli ultimi minuti di gioco, con la Roma all’arrembaggio, c’è un contrasto in area di rigore del Milan: Kjaer anticipa Pellegrini, ma nel suo intervento colpisce anche il capitano giallorosso che rimane a terra; Maresca però non interviene lasciando proseguire l’azione. Mourinho in panchina non sta più nella pelle, tanto che è costretto ad abbandonare di corsa il terreno di gioco per non farsi espellere.

Roma-Milan, intervista nel post partita di Gianluca Mancini 

Mancini nel post partita si è detto deluso e amareggiato per la sconfitta maturata. Ammette la superiorità del Milan nel primo tempo, ma ritiene che la partita sia stata decisa dai due episodi dei rigori. “Ci dicono ogni anno che vogliono dare meno rigori e poi fischiano certi penalty. Poi Pellegrini prende una scarpata da Kjaer, ma lì come se niente fosse“. Secondo il difensore giallorosso l’arbitro ha sbagliato ma nonostante il richiamo del VAR ha confermato la su decisione, sintomo di una mancanza di rispetto nei confronti della Roma.

LEGGI ANCHE –> Roma-Milan 1-2: cronaca del match, tabellino e dichiarazioni post partita

LEGGI ANCHE –> Conte-Tottenham, ultim’ora: l’allenatore è appena atterrato a Londra

Rabbia Mourinho in conferenza stampa

José Mourinho ha cominciato la sua conferenza stampa facendo i complimenti al Milan per la partita disputata. Ha ammesso che la sua Roma non ha giocato una buona partita, ma che i calciatori hanno dato tutto fino alla fine. Mourinho non ha voluto commentare l’arbitraggio per paura di non essere in panchina nella prossima partita, ma ha voluto esprimere tutta la sua rabbia per la mancanza di rispetto della classe arbitrale per i romanisti. Una rabbia mascherata bene dall’esperto allenatore dei giallorossi, che però non cancella una grade amarezza per il risultato maturato.