Verso Milan – Inter: italiani decisivi per il derby di Milano

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:50

Milan-Inter di questa sera vedrà in campo molti italiani che fanno parte della Nazionale o meritano di andarci.

milan inter italiani
Sandro Tonali, centrocampista Milan e Nicolò Barella, centrocampista Inter [credit: Getty Images] – meteoweek
In una partita di calcio vincere i duelli porta ad avere un vantaggio sull’avversario e molti casi a determinare la sorte del match. Il derby tra Milan e Inter sarà fatta di tanti duelli e vedrà protagonisti gli scontri tra italiani. Saranno in campo almeno cinque e possono aumentare con le sorprese da parte degli allenatori o con i cambi.

Gli italiani in Milan-Inter

Gli italiani in campo saranno quasi sicuramente cinque: Calabria, Tonali, Bastoni Barella Darmian. Il numero può aumentare perché c’è il ballottaggio tra Perisic Di Marco, sulla fascia mancina dell’Inter, e il subentro in campo da parte di Florenzi (recuperato), MaldiniRomagnoli e Gagliardini. In totale sono potenzialmente nove italiani in campo e negli ultimi derby il numero non mai stato così alto. Molto merito va alla dirigenza che hanno investito molto su i giovani italiani come nel caso di Barella all’Inter e Tonali al Milan, calciatori che nell’arco di questa stagione sono stati fondamentali per successi delle rispettive squadre. La sfida tra Tonali e Barella sarà decisiva in questo derby perché chi prevarrà sull’altro determinerà la pendenza della bilancia della partita.

Nel caso di Darmian Florenzi, che sono stati scelti per puntellare la rosa, stanno dando un grande contributo sia sul campo che con l’esperienza. In particolar modo l’esterno dell’Inter sta vivendo questa prima parte di stagione da vero protagonista oscurando quello che doveva essere il sostituto di Hakimi: Dumfies. Altro caso positivo solo i giocatori cresciuti nei rispettivi club di appartenenza e Milan Inter ne contano due ciascuno in rosa. Per i rossoneri ci sono Maldini e sopratutto Calabria, che quest’anno è diventato anche vice capitano. I nerazzurri cresciuti nel settore giovanile che sono oggi sono Bastoni Di Marco, con il primo che è stato fondamentale lo scorso anno per la vittoria dello Scudetto e il secondo che sta ripetendo all’Inter le stesse grandi prestazioni viste lo scorso anno al Verona.

LEGGI ANCHE–>UFFICIALE GENOA: il nuovo allenatore firma fino al 2024

LEGGI ANCHE–>Venezia-Roma 3-2: cronaca del match, tabellino e dichiarazioni post partita