Manchester vince, Liverpool ko e pareggi folli: è successo in Europa

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:59

Il Manchester City conquista il derby cittadino all’Old Trafford, il Liverpool cade all’Olympic Stadium di Londra, Atletico e Barcellona ottengono dei pareggi folli: ecco cos’è successo in Premier, Liga, Ligue1 e Bundesliga.

Immagini da Premier, Liga, Ligue1 e Bundesliga - credit: Getty Images. Sportmeteoweek
Manchester City, Liverpool e la Liga – credit: Getty Images. Sportmeteoweek

Manchester vince, Liverpool ko e pareggi folli: è successo in Europa

In Premier forte attesa per l’esordio di Antonio Conte sulla panchina degli Spurs, dopo la prima partita in Conference League. A Goodison Park l’ex Inter però non va oltre lo 0-0 contro l’Everton di un altro ex nerazzurro, Rafa Benitez.
All’Old Trafford di Manchester, lo United è dominato dal City, che la risolve già nel primo tempo. Protagonista assoluto Joao Cancelo, dai suoi piedi nascono prima l’autogol di Bailly, poi il gol di Bernardo Silva, che sigillano il risultato sullo 0-2. La partita finisce con l’impietosa statistica di 16 tiri a 5 per i citizens.

Il Chelsea si fa fermare dal Burnley in casa. A Kai Havertz risponde Vydra. Non ne approfitta però il Liverpool che perde a Londra 3-2 in casa del West Ham. L’autogol di Alisson, contestato per un potenziale fallo sul portiere brasiliano, apre le marcature per gli Hammers, che si fanno raggiungere dalla splendida punizione di Trent Alexander-Arnold. Il secondo e il terzo gol dei padroni di casa arrivano nel giro di 7 minuti, con Fornals e Zouma. Origi la riapre all’83’ ma non basta, il West Ham è clamorosamente terzo a pari punti con il Manchester City e a 3 punti dai Blues. Continua infine l’ascesa dell’Arsenal: i Gunners sono alla terza vittoria consecutiva in campionato, e sorpassano il Manchester United in classifica.

Liga

La Real Sociedad si conferma in testa alla classifica battendo l’Osasuna con i gol di Mikel Merino e Januzaj negli ultimi 20 minuti di partita. Nel derby di Siviglia tra Betis e Siviglia sono i biancorossi a uscire vincitori con i padroni di casa costretti a giocare un tempo intero con un uomo in meno per l’espulsione dell’ex Fiorentina Gonzalo Rodriguez. I gol che decidono l’incontro dell’argentino Acuna e l’autogol dell’ex Arsenal Bellerin. Il Real batte il Rayo Vallejano non senza soffrire. Ai gol nel primo tempo di Kroos e Benzema risponde il colpo di testa del solito Radamel Falcao, che non basta però per pareggiare l’incontro.
Allo stadio Balaidos di Vigo sembra tutto facile per l’ultima di Sergi sulla panchina blaugrana prima dell’arrivo di Xavi. Gli ospiti si impongono 0-3 nel primo tempo con le reti di Ansu Fati, Busquets e Depay.

Nella ripresa cambia tutto e i padroni di casa accorciano prima le distanze con Iago Aspas, trovano il gol della speranza con l’ex Nolito e al 95′ trovano il clamoroso pareggio con la doppietta di IagoAspas. Al Mestalla forse si fa peggio di così. L’Atletico passa in vantaggio con un gran bel gol del pistolero Luis Suarez, che supera un avversario e mette in porta con l’aiuto del palo. Il Valencia pareggia con lo sfortunato autogol di Savic, ma l’Atletico si porta sul 1-3 in pochi minuti con il golasso di Griezmann e il tap-in di Vrsaljko. Al primo dei 7 minuti di recupero Hugo duro da speranza ai padroni di casa e al 96′ fa addirittura doppietta per il 3-3 finale.

LEGGI ANCHE -> Barcellona, è il giorno di Xavi: “Sono nel club migliore del mondo”

LEGGI ANCHE ->Italia, Mancini fa i conti con le assenze: “Out Pellegrini e Zaniolo”

Ligue 1

In Francia il PSG continua ad essere padrone assoluto del campionato. Vittoria esterna sul campo del Bourdeaux con brivido finale. Parigini avanti 0-3 con i gol di Mbappe e Neymar (doppietta). La reazione dei girondini che trovano il gol con Elis e Niang, senza ottenere però il pareggio. PSG ancora a +10 sulla seconda, il Lens, che batte 4-0 il Troyes. Si fermano Nizza, sconfitto 0-1 dal Montpellier, e Marsiglia, 0-0 in casa con il Metz in 11 contro 10.

Bundesliga

Il Bayern inizia a scappare. I bavaresi battono la terza forza del campionato, il Friburgo, con le reti di Goretza e Lewandovski (inutile il gol di Haberer al 93′) e approfittano dello scivolone del Borussia Dortumund, che perde sul campo del Red Bull Lipsia con i gol di Nkunku e Yussuf Poulsen, dopo il pareggio momentaneo di Marco Reus.