Matteo Berrettini sulla finale a Wimbledon : “Non ci riuscivo”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:10

L’estate 2021 è stata davvero molto importante per lo sport italiano grazie anche a Matteo Berrettini che ha conquistato la finale di Wimbledon. Ma cos’è successo dietro le quinte del torneo?

Matteo Berrettini finale a Wimbledon - Sportmeteoweek
Matteo Berrettini finale a Wimbledon – Sportmeteoweek

La passata stagione estiva, come abbiam avuto modo di spiegare precedentemente, è stata davvero ricca di colpi di scena e di record conquistato in campo sportivo, come ad esempio la vittoria agli Europei di calco. A farsi spazio sotto la luce attenta dei riflettori anche Mattero Berrettini, giovane tennista romano, nonché il primo italiano a conquistare la finale di Wimbledon che ha poi dovuto disputare con Djokovic.

A tenere banco nel mondo del web, non a caso, ecco che troviamo il racconto che Berrettini ha rilasciato all’ATP durante la chiamata con il calciatore della Juventus Paulo Dybala.

Matteo Berrettini finale a Wimbledon - Sportmeteoweek
Matteo Berrettini finale a Wimbledon – Sportmeteoweek

LEGGI ANCHE -> Venezia-Roma 3-2: cronaca del match, tabellino e dichiarazioni post partita

LEGGI ANCHE -> Marotta: “Il derby un bellissimo spot ma c’è rammarico”

Matteo Berrettini sulla finale a Wimbledon : “Non ho mangiato nulla”

La lunga chiacchierata tra Mattero Berrettini e Dybala, dunque, è diventata anche l’occasione perfetta per parlare e ricordare cos’è successo al tennista il giorno prima della finale con Djokovic: “Se penso a Wimbledon, penso solo a cose positive nonostante abbia perso la finale. È stato un torneo bellissimo. Ho dormito bene prima del match, ma non ho mangiato praticamente nulla. Infatti, ho sentito un po’ di stanchezza durante la finale– ha dichiarato il tennista-. Avevo lo stomaco completamente chiuso. Cercavo di sforzarmi, ma non riuscivo a mangiare”.

Mattero Berrettini, successivamente, ha rivelato al calciare come quel giorno, in certo qual modo, anche Djokovic sentisse la tensione dopo averlo notato intento a rilassarsi ascoltando musica con le cuffiette: “Mentre io non riuscivo a mangiare nemmeno il riso. Ricordo che mi sudavano le mani e mi girava leggermente la testa”.

Matteo Berrettini finale a Wimbledon - Sportmeteoweek
Matteo Berrettini finale a Wimbledon – Sportmeteoweek

Il tennista romano, successivamente, ha poi concluso così il suo racconto: “Poi ti scatta quella cosa 20/30 minuti prima che inizi la partita e senti che puoi battere chiunque. Poi a volte si vince, altre si perde. Credo di essere riuscito a gestire le emozioni abbastanza bene in campo. È stata un’esperienza pazzesca e spero che in futuro sarò in grado di ripetermi”.