ULTIM’ORA: bomba dalla Spagna, la conferma indiretta di Chiellini

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:46

Il campionato italiano sta per subire una profonda trasformazione e il capitano della Juventus e della nazionale italiana Chiellini conferma indirettamente: i dettagli dell’operazione.

Florentino Perez e Andrea Agnelli - credit: Getty Images. Sportmeteoweek
Florentino Perez e Andrea Agnelli – credit: Getty Images. Sportmeteoweek

Giorgio Chiellini, ha parlato ai microfoni di DAZN esprimendo il suo punto di vista sulla questione Super League. “Ne parlo già da qualche anno col presidente, secondo me il futuro del calcio mondiale va sempre più verso una europeizzazione rispetto al campionato nazionale” sono le parole del difensore azzurro.

Secondo lui, un giocatore militante in squadre top ha sempre più interesse nel giocare partite di un certo livello, come anche i tifosi di tali squadre sono più entusiasti nell’assistere a scontri tra club di alto spessore, rispetto a vedere partite contro squadre provinciali. “Il campionato italiano dovrebbe essere composto da 18 squadre, forse addirittura 16, ma credo che 18 sia il numero giusto per far salire il livello di competitività” spiega il giocatore.

LEGGI ANCHE ->Mourinho, rifiutato il tapiro d’oro

È essenziale migliorare il calcio

Per Chiellini si è arrivati ad un punto di non ritorno, un momento in cui istituzioni, club e giocatori devono incontrarsi per creare nuovi calendari e competizioni che permettano di dare nuova verve allo sport, a suo avviso, più bello del mondo. Un esempio da seguire potrebbe essere quello degli Stati Uniti, in cui le superleghe sono presenti in ogni sport.

“Il mondo sta andando avanti e non bisogna precludersi o essere spaventati dal cambiamento”, spiega Giorgio che aggiunge che è necessario trovare persone che possano dialogare per giungere ad una soluzione in tal senso, per migliorare finalmente una situazione che si sta facendo insostenibile per giocatori, club e tifosi.

LEGGI ANCHE -> La TOP 11 dei giocatori in scadenza a Giugno: che nomi!

Riparte la Super League?

Le parole di Chiellini fanno il paio con le insistenti voci provenienti dalla Spagna. Sembra infatti certo l’approdo dell’amministratore delegato dell’Inter Beppe Marotta nella board della Super League con la figura di CEO, al fianco del presidente Florentino Perez e del vice presidente Andrea Agnelli.

Dopo il brusco stop subito a pochi giorni dall’annuncio e il duro scontro con l’UEFA, che ha portato diversi tra i club coinvolti a tirarsi fuori dalla competizione, la Super League sembra voler ricominciare a far parlare di sé.

Le parole del capitano della Juventus, a stretto contatto con Agnelli, presidente della Juventus e vice presidente della Super League, potrebbero essere sintomo che qualcosa si sta già muovendo in queste ore e che la bomba è pronta a scoppiare.