Jorginho: “Penso al Pallone d’Oro ma resto con i piedi per terra”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:44

Jorginho è uno dei candidati più accreditati per la vittoria del Pallone d’Oro dopo aver conquistato Champions League ed Europeo: ecco le sue dichiarazioni.

Jorginho, centrocampista del Chelsea e della Nazionale (credit: Getty Images)
Jorginho, centrocampista del Chelsea e della Nazionale (credit: Getty Images)

Il 29 novembre andrà in scena la cerimonia per l’assegnazione del Pallone d’Oro e uno dei favoriti per la vittoria del premio personale più ambito è Jorginho. Il centrocampista del Chelsea e della Nazionale ha vinto più di tutti nella stagione 2020-21: Champions League, Supercoppa Europea ed Europei con l’Italia. Inoltre il giocatore italo-brasiliano è stato premiato dall’UEFA come Calciatore Europeo dell’anno. Una serie di riconoscimenti per celebrare un’annata in cui Jorginho ha comandato il centrocampo delle sue squadre, risultando decisivo per i trofei ottenuti. I giocatori che però si contendono il premio appartengono all’olimpo del calcio mondiale e hanno numeri impressionanti. In pole position sembra esserci ancora Lionel Messi, che raggiungerebbe così il suo settimo Pallone d’Oro della carriera, e tra i più accreditati ci sono anche Lewandowski e Benzema. Jorginho ha parlato in merito all’assegnazione del premio ai microfoni di Globo Esporte: ecco le sue parole.

LEGGI ANCHE –> Roma, senti Veretout: “Mou ha ragione, servono rinforzi”

LEGGI ANCHE –> Inter, Marotta prepara il mercato per Inzaghi: pronto un acquisto

Pallone d’oro: le parole di Jorginho

“Sarebbe grandioso ma non voglio crearmi troppe aspettative”

Jorginho ha ammesso che sarebbe ipocrita se dicesse di non pensare a un riconoscimento come quello del Pallone d’Oro. Negli ultimi dodici anni la vittoria è andata undici volte a Messi e Ronaldo, due leggende del calcio, ed essere accostati a nomi del genere è già un successo. Se dovesse succedere per Jorginho sarebbe grandioso, ma se così non fosse non si fascerebbe la testa. D’altronde non spetta a lui prendere la decisione e spesso vengono presi in considerazione solo alcuni aspetti di un giocatore, come quello dei gol segnati. Certo che sarebbe un bell’incentivo dimostrare che un giocatore possa essere il più decisivo anche senza essere un goleador, ma Jorginho ha dichiarato di voler restare con i piedi per terra.

“Il Chelsea deve arrivare in fondo in tutte le competizioni”

Il Chelsea l’anno scorso ha vinto la Champions e quest’anno si è rinforzato con gli acquisti di Saúl Ñíguez e Lukaku. Per questo motivo una squadra del genere deve pensare a vincere ogni partita e ad arrivare in fondo in tutte le competizioni. Jorginho non ha ancora vinto la Premier League e la FA Cup e per lui sarebbe un grande orgoglio poter trionfare anche in queste competizioni con la maglia del Chelsea.

“Il Mondiale va al di là di tutto, è il massimo”

Jorginho si è espresso anche sulla possibilità di vincere il Mondiale in Qatar con la maglia dell’Italia. La Champions League e l’Europeo sono sicuramente trofei importantissimi, ma la vittoria del Mondiale è il massimo a cui un calciatore può ambire. L’Italia non parte di certo favorita rispetto ad altre, ma di sicuro non può passare in secondo piano una squadra che appena cinque mesi fa ha portato a casa l’Europeo.

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Jorginho Frello (@jorginhofrello)