Roma, senti Veretout: “Mou ha ragione, servono rinforzi”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:01

Veretout, centrocampista della Roma convocato dalla Nazionale francese, ha commentato il momento della squadra, parlando anche di Mourinho.

Roma Veretout
Jordan Veretout, centrocampista della Roma [credit: Getty Images] – Meteoweek

Roma, parla Veretout

Il momento della Roma è complicato: il 6-1 contro il Bodo e le sconfitte contro Milan e Venezia hanno messo sotto i riflettori i giallorossi. La squadra di Mourinho è attualmente 6° in campionato, ma la zona Champions è distante solo 3 punti.
Jordan Veretout, centrocampista titolare per lo Special One, ha parlato a La Gazzetta dello Sport della situazione della squadra, ma non solo: di seguito le sue dichiarazioni.

LEGGI ANCHE -> Inter, Marotta prepara il mercato per Inzaghi: pronto un acquisto
LEGGI ANCHE -> Napoli, l’agente di Insigne sul rinnovo: “Lorenzo è spiazzato”

Veretout come Mourinho: “Servono rinforzi”

“È un periodo di calo”

Secondo Veretout, parlare di crisi è esagerato: “È un momento di calo“. Il centrocampista ha ammesso che la buona partenza della squadra potrebbe aver ingannato molti tifosi: “In molti ci hanno visti già arrivati”. Per il francese, però, l’obiettivo non cambia: il quarto posto è ancora possibile.

“La Serie A è diventata molto difficile”

Veretout ha parlato anche della Serie A che, secondo lui, è diventata un campionato molto difficile con molti allenatori preparati e giocatori di livello: “Ci sono almeno 8-9 squadre che possono puntare alla Champions. Le piccole possono fare risultato con le grandi, lo abbiamo visto a Venezia”.

“Pioli esigente, ma grande persona”

Il centrocampista ha parlato anche di Stefano Pioli, suo allenatore al tempo della Fiorentina, e attuale capolista con il Milan: “È un tecnico esigente, ma è anche una grande persona. Alla Fiorentina vivemmo purtroppo la perdita di Astori e Pioli fu fondamentale per per mantenere unito umanamente il gruppo“.

“Ci sono anche Inter e Napoli”

Un commento sulle altre pretendenti al titolo: secondo Veretout, Inter e Napoli si giocheranno lo scudetto con il Milan. I campioni in carica, a detta del francese, hanno tenuto alto il livello grazie ad Inzaghi e Dzeko: “Edin è un leader dentro e fuori dal campo”. Elogi anche per gli azzurri: “Il Napoli con Spalletti gioca un bel calcio”

“Mou è un vincente”

Il francese ha parlato anche del suo attuale allenatore: “Mourinho è un vincente. Ti trasmette la voglia di dare il 200% per la squadra”. Secondo Veretout, però, sta alla squadra ritrovare lo spirito di inizio stagione: “A Roma se vinci sei al top, se perdi è un dramma”.

“Servono rinforzi”

Il centrocampista ha ammesso che, per far decollare il progetto e migliorare, sono necessari dei rinforzi. Veretout, però, non ha voluto parlare degli episodi arbitrali: “Non spetta a me. Per il resto, la Roma è un progetto ambizioso che non si costruisce schioccando le dita”.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Jordan Veretout (@jordanveretout)