Morata torna al gol: “Voglio tornare a far bene per la mia squadra”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:01

Morata dopo il gol qualificazione per la Spagna si sfoga in sala stampa: “Do sempre tutto. Sono molto molto contento”

Alvaro Morata esulta dopo il gol (Credit Foto Getty Images)
Alvaro Morata esulta dopo il gol (Credit Foto Getty Images)

Alvaro Morata ieri sera è stato protagonista del gol partita che ha permesso alla Spagna di qualificarsi per la sedicesima volta, dodicesima consecutiva, al Mondiale. Rete numero 23 alla presenza numero 50. L’ha fatto a La Cartuja di Siviglia, nello stesso stadio che 5 mesi fa aveva insultato e fischiato il giocatore e aveva offeso la moglie e i figli. Ieri sera al termine della partita Morata si è presentato in sala stampa e si è sfogato, ha ringraziato e precisato.

Leggi anche —> ULTIMA ORA: bomba dalla Spagna, la conferma indiretta di Chiellini

Morata: “Contento per il gol”

No, non c’era da chiudere un cerchio o zittire qualcuno“, inizia dicendo Morata. Certo è che il destino è stato giusto, perché in questo campo ho passato tanti momenti difficili quest’estate”. Poco prima di segnare Alvaro ha avuto un’altra palla buona e l’ha spedita in tribuna. La seconda è finita in rete. L’attaccante della Juventus spiega che a volte la situazione va analizzata freddamente, e ci è riuscito. Il calcio è così. A volte toglie, a volte dà. Lui però non cambio la mia maniera di giocare: “Do sempre tutto. Sono molto molto contento. La Spagna ha l’obbligo di andare ad ogni Mondiale, ma la storia recente ci insegna che qualificarsi non è né facile né scontato“.

Leggi anche —> Juventus, Allegri preoccupato in conferenza: “Dybala out, Morata forse”

Juventus

Dopo aver analizzato la sua prestazione, Morata parla del club bianconero, racconta di aver avuto un mese difficile con la Juventus e questo gol può aiutarlo anche lì. “Ripeto, io do sempre il 150% però a volte non basta. La palla entra o no, finisci in fuorigioco oppure no. Mi sono fatto male, il rendimento è stato condizionato“. Con la Juventus oggi hanno un giorno libero e il numero 9 racconta che lo passerà iniziando a pensare e a prepararsi per la sfida con la Lazio. “Voglio tornare a far bene per la mia squadra, perché solo se le cose vanno bene con la Juve ho la possibilità di continuare a giocare in nazionale. Io soffro tantissimo quando le cose vanno male, tanto con la Juve come qui con la nazionale, ed è per questo che m’impegno al massimo“.