Inter – Napoli: formazioni ufficiali e match live

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:07

Inter – Napoli scendono in campo allo stadio San Siro alle ore 18 di Domenica 21 Novembre. È l’ultimo big match di giornata.

Inter Napoli
Hakan Calhanoglu (centrocampista dell’Inter) e Lorenzo Insigne (ala del Napoli) [credit: Getty Images] – Meteoweek

Inter – Napoli

I Nerazzurri vogliono trovare la prima vittoria in uno scontro diretto in questo campionato. Troveranno di fronte il Napoli imbattuto e affamato dell’ex Luciano Spalletti, che ha posto i primi mattoncini per lo scudetto dell’Inter, riportandola dopo molti anni in Champions League.

LEGGI ANCHE -> Koulibaly: “Spalletti mi chiama ‘il Comandante’. Napoli speciale per me”
LEGGI ANCHE -> Inter, anche Skriniar tratta il rinnovo: la situazione

Match live

 

Inter – Napoli: le formazioni ufficiali

Inter (3-5-2): Handanovic; Skriniar, Ranocchia, Bastoni; Darmian, Barella, Brozovic, Calhanoglu, Perisic; Correa, Lautaro Martinez.
A disposizione: Radu, Cordaz, Kolarov, Dimarco, D’Ambrosio, Dumfries, Gagliardini, Vecino, Sensi, Vidal, Dzeko, Satriano.
All. S. Inzaghi

Napoli (4-2-3-1): Ospina; Di Lorenzo, Koulibaly, Rrahmani, Mario Rui; Fabian Ruiz, Anguissa; Lozano, Zielinski, Insigne; Osimhen.
A disposizione: Meret, Marfella, Malcuit, J. Jesus, Ghoulam, Elmas, Lobotka, Mertens, Petagna.
All. Spalletti

Squadra arbitrale

Arbitro: VALERI
Assistenti: GIALLATINI – PRETI
IV: MARCHETTI
VAR: AURELIANO
AVAR: LONGO

Precedenti e curiosità

L’Inter è rimasta imbattuta nelle sfide contro il Napoli degli ultimi due campionati di Serie A TIM (tre vittorie e un pareggio): l’ultimo successo campano risale al 4-1 del maggio 2019, in casa degli azzurri.

Il Napoli non ha trovato il gol nelle ultime quattro trasferte di Serie A TIM contro l’Inter (un pareggio seguito da tre vittorie nerazzurre): non è mai rimasto nella sua storia per cinque gare di fila fuori casa contro i nerazzurri in campionato senza andare a segno. L’ultima rete azzurra a San Siro nella competizione resta quella di Callejón dell’aprile 2017.

L’Inter non ha ancora vinto in questa Serie A TIM contro squadre che hanno chiuso lo scorso campionato nelle prime sette posizioni della classifica finale: sconfitta con la Lazio, pareggi con Juventus, Milan e Atalanta.

Il Napoli non perde in campionato da 21 partite (aprile 2021 contro la Juventus) e in questo parziale ha vinto ben 16 volte (5N): gli azzurri sono a sole cinque gare dall’eguagliare la loro striscia record di imbattibilità in Serie A TIM registrata con Sarri in panchina, tra marzo e novembre 2017 (26 di fila).

Luciano Spalletti ritrova l’Inter, che ha allenato per 76 partite di Serie A TIM tra il 2017 e il 2019: l’ultima volta che ha affrontato da avversario i nerazzurri a San Siro in campionato, la sua squadra ha vinto (Inter-Roma 1-3 del febbraio 2017).

Tra le squadre affrontate almeno due volte da allenatore in Serie A TIM, il Napoli è quella contro cui Simone Inzaghi ha la più alta percentuale di sconfitte (70%, frutto di sette KO, un pareggio e due vittorie in 10 partite di campionato).

Sfida tra il miglior attacco del campionato (Inter, 29 gol fatti) e la miglior difesa (Napoli, solo quattro gol subiti); l’Inter inoltre è la squadra che ha subito in percentuale più gol su palla inattiva (il 54% del totale, sette su 13), mentre il Napoli è quella che ha messo a referto più gol da fermo finora (11).

Dopo aver messo insieme ben nove gol (cinque il bosniaco, quattro l’argentino) in Serie A TIM tra la sosta di settembre e quella di ottobre (cinque partite), la coppia Edin Dzeko-Lautaro Martínez ha messo a referto soltanto una rete (il bosniaco contro la Juventus) in cinque gare di campionato tra la sosta di ottobre e quella di novembre.

Solo João Pedro del Cagliari (85) ha collezionato più presenze di Lautaro Martínez e Piotr Zielinski (84 ciascuno) tra i giocatori di movimento in Serie A TIM dall’inizio della stagione 2019/20 ad oggi; l’argentino però è il giocatore che in assoluto nel corso delle ultime tre stagioni ha disputato più partite con un club di massima serie considerando tutte le competizioni (112 dal 2019/20 ad oggi).

L’Inter è la vittima preferita di Fabián Ruiz da quando veste la maglia del Napoli: tre reti
considerando tutte le competizioni, tra cui un gol a San Siro in una semifinale di Coppa Italia e la sua unica doppietta in Serie A TIM (maggio 2019).