Sassuolo-Cagliari 2-2: cronaca del match, tabellino e dichiarazioni post partita

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:55

Bel pareggio per 2-2 tra Sassuolo e Cagliari: sugli scudi Berardi e Joao Pedro, autori di un gol su rigore ciascuno. Ecco il tabellino della partita.

Hamed Junior Traorè, centrocampista del Sassuolo e Joao Pedro, attaccante del Cagliari (credit: Getty Images)
Hamed Junior Traorè, centrocampista del Sassuolo e Joao Pedro, attaccante del Cagliari (credit: Getty Images)

Cronaca del match

Primo tempo

Bel primo tempo al Mapei con il Sassuolo che fa la partita e crea le occasioni più pericolose. Prima Frattesi, poi Scamacca e Raspadori vanno vicino al vantaggio, ma è il Cagliari a sfiorare maggiormente il gol con un colpo di testa di Ceppitelli che si stampa sulla traversa. Al 37′ è il Sassuolo ad andare meritatamente in vantaggio con Scamacca che dopo aver ricevuto da Berardi resiste alla difesa cagliaritana e infila l’ 1-0. Risposta immediata del Cagliari che soli tre minuti dopo ottiene il pareggio con un bel gol di Keita in semirovesciata che non lascia scampo a Consigli.

Secondo tempo

Il secondo tempo si apre con il botto: al 51′ Berardi riporta in vantaggio i neroverdi su rigore, dopo l’affossamento di Lykogiannis ai danni di Frattesi. Lo stesso Frattesi però quattro minuti dopo fa fallo su Joao Pedro in area di rigore: l’attaccante italo-brasiliano è glaciale e spiazza Consigli. La partita rimane apertissima fino all’ultimo minuto con il Sassuolo che sfiora il terzo vantaggio con Defrel, ma è bravo Cragno a tenere in piedi i suoi. Il match termina con un pareggio che non accontenta nessuna delle due.

LEGGI ANCHE –> Salernitana-Sampdoria: formazioni ufficiali e match live

LEGGI ANCHE –> Bologna-Venezia: formazioni ufficiali e match live

Sassuolo-Cagliari 2-2: tabellino

Reti: 37′ Scamacca, 40′ Keita, 51′ rig. Berardi, 56′ Joao Pedro

Sassuolo (4-2-3-1):Consigli; Toljan, Ayhan, Ferrari, Rogerio (85′ Kyriakopoulos); Frattesi, M. Lopez; Berardi, Traoré (85′ Henrique), Raspadori (90′ Muldur); Scamacca (74′ Defrel).
A disposizione: Satalino, Pegolo, Magnanelli, Muldur, Peluso, Harroui, Chiriches, Samele, Kyriakopoulos, Defrel. Henrique.
All. Dionisi

Cagliari (4-4-2): Cragno; Zappa (78′ Caceres), Carboni, Ceppitelli, Lykogiannis; Bellanova, Grassi (78′ Deiola), Marin (84′ Oliva), Nandez; Joao Pedro, Keita (84′ Pavoletti).
A disposizione: Aresti, Radunovic, Altare, Obert, Caceres, Dalbert, Deiola, Oliva, Strootman, Pavoletti, Pereiro.
All.: Mazzarri.

Ammoniti: Ayhan (S); Marin, Grassi (C)

Dichiarazioni post partita

Alessio Dionisi

Dionisi si è detto soddisfatto della prestazione del Sassuolo, ma arrabbiato e deluso per gli errori commessi che hanno condizionato il risultato. Il Sassuolo non doveva commettere lo sbaglio di prendere subito il 2-2 perché la partita si era ormai indirizzata, e Dionisi ha ammesso come la sua squadra debba ancora crescere sotto questo punto di vista.

Su Frattesi, e in generale sui giovani del Sassuolo, Dionisi ha risposto in questo modo: “Oggi Davide ha fatto cose positive che altre meno. Deve essere più equilibrato. Parlare di lui, come di Raspadori o Scamacca non aiuta la crescita di questi ragazzi che devono mantenere un profilo basso e non essere esaltati nelle cose positive che fanno. 

Walter Mazzarri

Mazzarri ha apprezzato in particolar modo l’atteggiamento aggressivo dei suoi e il coraggio proposto nonostante qualche errore di troppo nei passaggi. La cosa più importante è stata interrompere la striscia negativa, giocando in modo propositivo contro una squadra come il Sassuolo che va in difficoltà se attaccata. Bisogna lavorare duro per migliorare e Mazzarri non ha dubbi che la sua squadra lo farà con il tempo.

Sulle tensioni interne Mazzarri ha rassenerato: “Questo gruppo va d’accordo, se non ci fosse stata unione, un’anima, me ne sarei accorto. Se qualcuno dovesse remare contro finirebbe in tribuna o non verrebbe convocato. Ve lo garantisco.”