Manchester United, caccia all’erede di Solskjaer dopo l’esonero

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:33

La sconfitta del Manchester United contro il Watford costa cara ad Ole Gunnar Solskjaer: l’allenatore norvegese è stato esonerato, ora si cerca un erede. Ecco i nomi attualmente in lista.

Manchester United Solskjaer
Ole Gunnar Solskjaer, ex allenatore del Manchester United, chiede scusa ai tifosi dopo la sconfitta contro il Watford [credit: Getty Images] – Meteoweek

Manchester United, addio a Solskjaer

Il Manchester United sta vivendo un periodo molto complicato e l’ultima sconfitta, un pesantissimo 4-1 in casa del Watford, ha portato all’esonero di Solskjaer.
La posizione dell’allenatore norvegese era in bilico da diverse settimane, ma la dirigenza aveva deciso di dargli fiducia rinunciando alla possibilità di ingaggiare Conte, andato poi al Tottenham.
Tuttavia, il risultato negativo di ieri è stato troppo pesante: dopo diverse ore di consultazioni interne, la dirigenza ha ricevuto l’ok di Glazer per procedere con l’esonero. Stamattina è arrivata l’ufficialità: addio a Solskjaer, squadra alla coppia Fletcher-Carrick in attesa di un nuovo allenatore.

LEGGI ANCHE -> Bologna-Venezia 0-1: cronaca del match, tabellino e dichiarazioni post partita
LEGGI ANCHE -> Inter – Napoli: formazioni ufficiali e match live

I nomi in lista

Nell’attesa di ingaggiare un nuovo allenatore, la dirigenza dei Red Devils ha affidato la panchina alla coppia Fletcher-Carrick, già membri dello staff di Solskjaer, che stamattina ha lasciato il centro sportivo dopo aver salutati alcuni tifosi lì presenti.

Lo United, ora, dovrà prendere una scelta: è probabile che la coppia di traghettatori siederà in panchina per una o anche più partite, ma la dirigenza ha già iniziato il lavoro per individuare l’erede del norvegese.
I nomi in lista, secondi varie indiscrezioni, sono molti. Il preferito pare essere Zinedine Zidane, ex allenatore del Real Madrid attualmente senza panchina. Piace anche Erik Ten Hag, ma l’olandese molto difficilmente lascerà l’Ajax a stagione in corso. Sullo sfondo ci sarebbe anche Julen Lopetegui del Siviglia, ma la pista sembra essere molto fredda. Lo stesso discorso vale per Brendan Rodgers, allenatore del Leicester, che piace, ma che sarà difficile strappare dalla panchina dei Foxes.
Si è autoescluso, invece, un altro allenatore che sembrava uno dei principali candidati: Luis Enrique. Il CT della Spagna è felicissimo di allenare la propria Nazionale e oggi, interpellato sulla vicenda, ha risposto: “È oggi il giorno del Pesce d’Aprile?”.

Si avrà più chiarezza nei prossimi giorni, ma la sensazione è che il primo obiettivo sia Zidane: da capire se il francese abbia intenzione di subentrare a stagione iniziata e se sia voglioso di sposare il progetto.