Sampdoria-Hellas Verona: formazioni ufficiali e match live

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:10

Sampdoria e Hellas Verona si affrontano alle ore 15 nel quattordicesimo turno di Serie A: ecco le ultime sulle formazioni delle due squadre.

Antonio Candreva, centrocampista della Sampdoria e Antonin Barak, centrocampista dell'Hellas Verona (credit: Getty Images)
Antonio Candreva, centrocampista della Sampdoria e Antonin Barak, centrocampista dell’Hellas Verona (credit: Getty Images)

A partire dalle 15 allo Stadio Marassi andrà in scena la sfida tra Sampdoria e Hellas Verona, nella sfida valida per la giornata numero 14 di Serie A. La squadra di D’Aversa, dopo un complicato inizio di stagione, è reduce dalla fondamentale vittoria in casa della Salernitana per 0-2. Grazie a questa vittoria i blucerchiati sono usciti dalla zona retrocessione ma devono trovare continuità di risultati per non rimanere immischiati in brutte acque. Di fronte c’è però il sorprendente Hellas Verona di Tudor, che da quando si è seduto sulla panchina scaligera ha ottenuto cinque vittorie (tra cui quelle contro Roma, Lazio e Juventus), quattro pareggi (tra cui quello contro il Napoli) e solo una sconfitta (contro il Milan). Un ruolino di marcia impressionante per una squadra che aveva perso le prime tre di Serie A ma che ora si trova al nono posto in classifica.

Match live

 

LEGGI ANCHE –> Juventus, Allegri preoccupato: “Contro l’Atalanta è sempre difficile”

LEGGI ANCHE –> UFFICIALE – Milan, Pioli ha firmato il rinnovo fino al 2023: ecco i dettagli

Sampdoria-Hellas Verona: le formazioni ufficiali

Sampdoria

Sampdoria (4-4-2): Audero; Bereszynski, Ferrari, O. Colley, Augello; Candreva, Ekdal, Thorsby, Verre; Caputo, Quagliarella.
All.: R. D’Aversa.

Hellas Verona

Hellas Verona (3-4-2-1): Montipò; Dawidowicz, Ceccherini, Casale; Faraoni, Ilic, Tameze, Lazovic; Barak, Caprari; Simeone.
All.: I. Tudor.

Squadra arbitrale

ARBITRO: Maggioni
ASSISTENTI: De Meo e Grossi
QUARTO UOMO: Piccinini
VAR: Banti
AVARBaccini

Precedenti e curiosità

La Sampdoria ha vinto otto delle ultime 11 partite contro l’Hellas Verona in Serie A TIM (2N, 1P), tanti successi quanti nei precedenti 30 incontri (13N, 9P) – inoltre i blucerchiati hanno ottenuto tre vittorie consecutive contro i gialloblù, già propria striscia record in questa sfida.

La Sampdoria non perde in casa contro l’Hellas Verona in Serie A TIM dal 1972, da allora per i blucerchiati 13 vittorie e sei pareggi – in generale nell’era dei tre punti a vittoria i liguri hanno ottenuto 17 punti sui 21 disponibili in casa contro i gialloblù, per una media punti di 2.4, la più alta contro squadre affrontate almeno sette volte nel periodo.

Con Roberto D’Aversa in panchina, la Sampdoria (vittoriosa a Salerno) non ha ancora vinto due gare consecutive in questo campionato. I blucerchiati hanno però raccolto sei punti nelle ultime cinque giornate (2V), tanti quanti quelli guadagnati nelle prime otto di questa Serie A TIM (1V, 3N).

La Sampdoria ha perso le ultime due partite casalinghe in Serie A TIM e non arriva a tre sconfitte interne di fila in una singola stagione dal settembre 2013, con Delio Rossi in panchina.

Dall’arrivo di Igor Tudor sulla panchina veneta, l’Hellas Verona ha raccolto 19 punti in 10 gare (sarebbe sesto in classifica), ha perso una sola partita (nessuna squadra ha fatto meglio) e ha segnato 24 gol (miglior attacco nel parziale insieme all’Atalanta).

L’Hellas Verona non vince in trasferta in Serie A TIM dallo scorso aprile (2-0 v Cagliari). In questo periodo ha conquistato solo cinque punti in 10 gare esterne – tuttavia, con Igor Tudor alla guida i gialloblù hanno perso solo una trasferta su cinque (3-2 contro il Milan in ottobre).

La Sampdoria è la formazione che ha segnato meno reti con i suoi attaccanti di ruolo in questo campionato (solo quattro finora), l’Hellas Verona ne ha segnati 15 con gli attaccanti (meno solo dell’Inter, prima a 17 in questa classifica).

La Sampdoria ha una media punti di 1.3 a partita e una percentuale di vittorie del 33% nelle sei gare di questa Serie A TIM con sia Fabio Quagliarella che Francesco Caputo insieme nella formazione titolare. Questi dati scendono allo 0.6 e al 14% senza almeno uno dei due dal 1’ (sette partite).

Fabio Quagliarella (tre gol nelle ultime tre sfide di A contro l’Hellas Verona) è il giocatore più anziano ad aver fornito almeno tre assist nei maggiori cinque campionati europei 2021/22: non arriva ad almeno quattro passaggi vincenti in un singolo campionato di Serie A TIM dal 2018/19 (otto in quel caso).

Gianluca Caprari ha giocato 73 partite di Serie A TIM con la Sampdoria tra il 2017 e il 2020 (è la squadra con cui conta più presenze nella massima serie), segnando 14 reti. Il giocatore dell’Hellas Verona ha anche realizzato due gol contro i blucerchiati nel massimo campionato, incluso il suo primo nella competizione nel settembre 2012 con la maglia del Pescara.

Fonte: Lega Serie A