Stadi, dalla capienza alle mascherine le nuove regole anti Covid

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:40

Ecco le indicazioni su capienza e mascherine negli stadi che arrivano dalla cabina di regia del Governo per contrastare la variante Omicron.

Coreografia Curva Sud durante il derby Milan-Inter (credit: Sky tg24)
Coreografia Curva Sud durante il derby Milan-Inter (credit: Sky tg24)

L’incubo Covid è tornato ad abbattersi sul calcio italiano e non solo. Dopo il caso dell’Asl di Salerno che ha bloccato la partenza della squadra di Colantuono per la trasferta di Udine, sono in arrivo le nuove disposizioni del Governo per arginare la variante Omicron. L’obiettivo è quello di permettere ai tifosi di andare allo stadio in tranquillità e in sicurezza in una fase in cui i contagi stanno aumentando in modo esponenziale in tutto il mondo. Sono di pochi giorni fa anche le notizie della positività al Covid 19 di Ciro Immobile, Lorenzo Insigne e di alcuni membri del gruppo squadra del Genoa. Ma ecco le nuove disposizioni da adottare a partire già dal prossimo turno di campionato, in programma nel giorno della Befana.

LEGGI ANCHE –> Inter, un altro rinnovo di contratto in arrivo: i dettagli

LEGGI ANCHE –> Siviglia, Martial può essere il colpo di mercato

Le nuove regole negli stadi italiani

Novità sulla capienza

Ciò che emerge dalla cabina di regia del Governo, riguarda novità per quanto riguarda la capienza degli stadi. Come ipotizzabile, non ci sarà nessun aumento al 100%, ma allo stesso tempo nessuna diminuzione come temuto negli scorsi giorni. La capienza rimarrà del 75% come stato fino a ora.

Obbligo di mascherina FFP2

Un’altra novità riguarda l’obbligo di indossare la sola mascherina FFP2 per tutti, anche all’aperto e anche nelle zone bianche. Questa indicazione vale anche per assistere agli spettacoli nei cinema e nei teatri, e ovviamente anche per gli eventi sportivi, comprese le partite di calcio.

Durata ridotta del Green Pass

Dal 1 febbraio 2022 entrerà in vigore anche la normativa che riduce la durata del Green Pass da 9 a 6 mesi. Green Pass ovviamente obbligatorio per entrare in ogni stadio in Italia. Da segnalare anche la diminuzione da 5 a 4 mesi come periodo minimo per la somministrazione della terza dose di vaccino.

Le parole di Valentina Vezzali

Ai microfoni dell’Ansa il Sottosegretario dello sport Valentina Vezzali ha rilasciato delle dichiarazioni in merito alle nuove normative decise dalla cabina di regia. Ecco le sue parole: “Sono soddisfatta della proposta, da me caldeggiata, discussa dalla cabina di regia di stamattina di adottare l’obbligo di indossare la mascherina FFP2 per assistere agli eventi sportivi. In attesa delle decisioni del Consiglio dei Ministri mi rivolgo alle società sportive e agli organizzatori degli eventi affinché vengano intensificati i controlli per contrastare il propagarsi del contagio e scongiurare eventuali e conseguenti misure di restrizione”.