Il bilancio in Premier League dopo 18 giornate

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:27

Dopo 18 giornate di Premier League la lotta per il titolo è serrata. Ecco il bilancio di come stanno andando le cose in Inghilterra.

Il trofeo della Premier League - credits: Getty Images. Sportmeteoweek
Il trofeo della Premier League – credits: Getty Images. Sportmeteoweek

Il prossimo weekend, con il Boxing Day, in Premier League si concluderà il girone d’andata. Le cose non sono andate certamente nel migliore dei modi per tutto il calcio inglese, con la variante Omicron che sta spopolando oltremanica, e che ha costretto a numerosi rinvii, addirittura 6 su 10 nello scorso turno.

LEGGI ANCHE -> Premier League in ginocchio a causa Covid

Nella giornata di lunedì però, i club d’Inghilterra si sono riuniti, dichiarando che non ci sarà, come da alcuni proposto, lo stop a causa del Covid. Il campionato inglese andrà dunque regolarmente avanti. Vediamo come si posizionano le squadre dopo 18 giornate di campionato.

Il bilancio dopo 18 giornate

In zona retrocessione troviamo Norwich, Newcastle e Burnley, rispettivamente con 10, 10 e 11 punti. Il Burnley ha però giocato solo 15 partite su 18. A quota 13 c’è il Watford, club di Pozzo allenato da Claudio Ranieri, poco più avanti il Leeds United del Loco Bielsa con 16 punti. Troviamo poi il Southampton a 17 e L’Everton di Rafa Benitez a 19 punti, mentre a quota 20 appaiate ci sono Brighton, Brentford e Crystal Palace. 

Decimo posto per l’Aston Villa di Steven Gerrard con 22 punti, tanti quanti il Leicester di Brendan Rodgers, anche se i Villains hanno giocato una partita in più.

Dall’ottava alla quinta posizione troviamo 4 squadre in 3 punti, da 25 a 28, e sono Wolverhampton, Tottenham, Manchester United e West Ham, che attualmente è in zona Europa League.

A 32 punti, quarto posto in classifica, c’è l’Arsenal, autore di una grande rimonta dopo un inizio di campionato abbastanza sottotono. Terzo posto per gli uomini di Tuchel, il Chelsea, che anche senza Lukaku ha conquistato 38 punti.

Le prime due posizioni sono occupate da Manchester City e Liverpool, con i Reds che inseguono, a sole 3 lunghezze dai Citizens.

Parecchie squadre però, come detto, hanno avuto la possibilità di giocare meno partite causa rinvii e dovranno ovviamente recuperarle, come nel caso di Tottenham e Burnley, che ne hanno disputate appena 15.

La classifica marcatori

La classifica marcatori vede un solo padrone, con i Reds che occupano primo e secondo posto. Salah ha segnato infatti 15 gol in 18 partite, mentre il suo compagno di reparto, Diogo Jota, ne ha fatti 10. Dopo di loro, a quota 9, c’è Jamie Vardy, inseguito da Raphinha del Leeds, con 8 reti, e da un gruppone di giocatori che di gol ne hanno segnati 7.