Shock nel mondo del calcio: giocatore morto improvvisamente a Natale

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:19

Shock nel mondo del calcio per il giocatore morto a Natale. Nessuno si aspettava che venisse a mancare in modo improvviso e drammatico.

Sofiane Loukar (credit: Twitter) – Meteoweek

Mondo del calcio in shock: morto un calciatore a Natale

Nessuno si aspettava che il giorno di Natale ci regalasse questa triste notizia riguardante il calcio algerino. Il giocatore della squadra algerina MC Saida è morto in campo alla presenza attonita dei compagni di squadra, degli altri giocatori e dei numerosi tifosi presenti nel giorno di Natale.

Sofiane Loukar, appena 30 anni, durante la partita di seconda divisione che la sua squadra, Moloudia Saida stava disputando a Orano con la squadra locale, lascia sgomenti i presenti. Secondo i media locali, il giocatore durante la partita avrebbe subito un durissimo scontro in campo. In seguito allo scontro, pare sia stato portato a bordo campo, per potersi riprendere qualche minuto.

Qualche minuto più tardi, Loukar decide di riprendere la partita, sottovalutando probabilmente il trauma cranico subito in seguito allo scontro. Purtroppo, quella ripresa per lui è stata fatale. Dopo appena dieci minuti dal ritorno in campo è crollato a terra improvvisamente a causa di probabile ‘arresto cardio-circolatorio’. I soccorritori si sono immediatamente precipitati dal giocatore per potergli praticare il massaggio cardiaco, ma purtroppo senza esito positivo. Ovviamente, la partita è stata sospesa. Rimane nello staff e nella dirigenza, quel senso di colpa, per aver potuto impedire la morte, magari evitando di farlo rientrare in campo.

LEGGI ANCHE:>>Chi è Sven Botman, difensore olandese che piace a due big di Serie A

Calcio: si può morire per passione?

La sua morte ci lascia senza parole, considerando che qualche giorno addietro abbiamo assistito alla morte in campo di altri due giocatori, Mukhaled Al Ragadi, giocatore della squadra araba del Muscat e, Marin Cacic, giocatore della squadra croata del NK Nehaj Senj. Questo indubbiamente è un anno che ricorderemo, per il numero di giocatori che sono venuti a mancare proprio in campo, che sono ben 20.

Infatti ricordiamo:

Alex Apolinàrio, giocatore della squadra portoghese Alverca, morto il 7 gennaio;

Abdul Rahman Atef, giocatore della squadra egiziana di Al Qanayat, morto l’8 marzo

Dejan Orsus, giocatore della squadra croata di NK Otok, morto l’11 aprile

Tremaine Stewart, giocatore della squadra giamaicana di Portmore United, morto il 18 aprile

Giuseppe Perrino, giocatore del Parma, morto il 1 giugno

Viktor Marcell Hegedus, giocatore della squadra ungherese dell’Andràshida SC, morto il 22 giugno

Jajov Adenan, giocatore della squadra del Piansano, morto l’11 luglio

Imad Bayumi, pensionato ed ex giocatore egiziano, morto il 16 luglio

Alexander Shishmarev, giocatore della squadra russa di Krasnaya Zvezda, morto il 28 agosto

Dylan Rich, giocatore della squadra inglese di West Bridgford Colts, morto il 2 settembre

Jean De Smet, giocatore della squadra olandese del Filosofia FCC, morto il 4 settembre

Guillermo Arias, giocatore della squadra venezuelana del Camaguan FC, il 25 settembre

Beinot Sabard, giocatore della squadra francese dell’SC Massay, l’8 ottobre

Christophe Ramassamy, giocatore della squadra francese del AS Saint Yves, il 15 ottobre

Jony Lopez, giocatore della squadra paraguaiana del Sol del Este, morto il 12 novembre

Karol Setniewski, giocatore della squadra polacca di Znicz Pruszkòv, morto il 17 dicembre

Taufik Ramsyah, giocatore della squadra indonesiana del Tornado FC Pekanbaru, morto il 22 dicembre

LEGGI ANCHE:>>Roma, Mourinho vuole sfoltire la rosa: i nomi in uscita