Milan, Pioli studia il centrocampo senza Kessie e Bennacer

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:45

Il Milan dovrà rinunciare a Kessie e Bennacer a causa della Coppa d’Africa: ecco come potrebbe cambiare la formazione di Pioli.

Pioli Milan
Stefano Pioli, allenatore del Milan [credit: Getty Images] – Meteoweek

Pioli studia il nuovo Milan

La Coppa d’Africa potrebbe privare Pioli di due giocatori molto importanti per diverso tempo. Bennacer e Kessie, infatti, non vestiranno la maglia rossonera per un minimo di quattro partite (Roma, Venezia, Spezia e Juventus), ma, se le rispettive Nazionali dovessero procedere nel torneo fino alla finale, l’assenza potrebbe prolungarsi fino 6 febbraio. In questo ultimo caso, vorrebbe dire mancare il derby che, con grande probabilità, sarà fondamentale in ottica scudetto. Senza l’algerino e l’ivoriano, dunque, Pioli dovrà inventarsi un nuovo centrocampo, partendo dalla certezza Tonali: ecco come potrebbe cambiare il Milan.

LEGGI ANCHE -> Mercato Inter, occhio ai nomi sui piatti di Marotta e Ausilio
LEGGI ANCHE -> Covid, trema la Liga, tante le gare a rischio rinvio

Le alternative

La certezza, come detto, è Sandro Tonali. Quest’anno ha scalato le gerarchie fino a diventare un punto fisso per Pioli e toccherà a lui guidare il centrocampo senza Kessie e BennacerPioli studia le alternative, compreso un cambio modulo.

Tonali-Bakayoko

La soluzione più “ovvia” è la coppia Tonali-Bakayoko. Tuttavia, il francese non ha convinto del tutto dopo il suo ritorno in rossonero, sembrando un lontano parente del mediano visto durante la prima esperienza milanista. L’assenza di Kessie, però, lo lancia alla titolarità, regalandogli una chance per riprendersi il Milan.

Krunic arretrato

Pioli ha dimostrato più volte di fidarsi di Krunic, schierandolo spesso come trequartista o esterno nel suo 4-2-3-1 per rimediare ad alcune assenze. Ecco perché il bosniaco potrebbe essere arretrato al fianco di Tonali, senza tuttavia privarlo del ruolo di incursore e costruttore del gioco. Non sarebbe una novità per lui, già impiegato ad inizio stagione come centrocampista centrale.

Ipotesi 4-3-3

Un’ipotesi da non scartare è quella del cambio di modulo. Il 4-3-3 garantisce maggiore solidità e potrebbe rappresentare una soluzione grazie alla duttilità di alcuni giocatori. Ponendo Tonali come vertice basso e Krunic come mezzala sinistra di inserimento, sarebbe possibile schierare Florenzi nel suo ruolo originario di mezzala destra. Inoltre, anche Bakayoko è in grado di giocare sul centro-destra, come avvenuto anche a Napoli con Gattuso o al Chelsea con Conte.

Un aiuto dal mercato

Non da escludere un intervento sul mercato: il Milan ha già acquistato Adli dal Bordeaux e lo aspetta per giugno, ma è possibile che la dirigenza cerchi di anticipare l’arrivo del centrocampista per rimediare alle assenze di Kessie e Bennacer.