Covid, trema la Liga, tante le gare a rischio rinvio

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:47

Dopo aver fermato alcune partite di Premier League e Serie A, il covid minaccia di fermare anche alcune gare della Liga spagnola.

Benzema, attaccante Real Madrid - credits: Getty Images. Sportmeteoweek
Benzema, attaccante Real Madrid – credits: Getty Images. Sportmeteoweek

Mentre in Serie A l’unica gara (ad ora) ad essere stata rinviata è quella tra Udinese e Salernitana, in Inghilterra la situazione è stata più grave. Sei gare su dieci nella giornata 18, tre su dieci nella 19 e nella 16 sono state quelle rinviate nel campionato inglese, che è quello che più ha sofferto per i contagi del coronavirus nell’ultimo mese.

In Premier League c’è stato il picco di 103 casi di positività tra il 20 e il 26 dicembre, con la lega inglese che ha informato i club che dovranno regolarmente scendere in campo in caso di presenza di 13 giocatori di movimento più un portiere.

L’ultimo caso in ordine cronologico è quello di Victor Lidelof, difensore svedese del Manchester United, che non ha preso parte al match contro il Newcastle.

In Serie A la situazione non è ancora esplosa, anche se il Napoli ha fatto sapere che Fabian Ruiz e Hirving Lozano sono positivi ed in isolamento, oltre ai casi precedenti di Immobile e Insigne.

LEGGI ANCHE -> Premier League in ginocchio a causa Covid

LEGGI ANCHE -> Mercato Inter, occhio ai nomi sui piatti di Marotta e Ausilio

Il covid fa tremare la Liga

Nelle ultime ore però anche il campionato spagnolo sembra avere le ore contate. Sono moltissimi, infatti, i contagi nelle squadre militanti nella Liga.

Il Rayo Vallecano, terza squadra di Madrid e quarta forza del campionato (incredibile sorpresa, essendo neopromossa), ha chiesto il rinvio del derby con l’Atletico, in programma il prossimo 2 gennaio al Wanda Metropolitano, visti i 17 casi di positività della squadra, tanto che all’allenamento odierno hanno partecipato solo 8 giocatori.

Anche il Barcellona ha problemi, avendo raggiunto i 6 giocatori contagiati. Oltre a Dani Alves, Jordi Alba e Clement Lenglet, positivi di ieri, si sono aggiunti all’elenco Osumane Dembele, Samuel Umtiti e il giovane canterano Gavi. Praticamente tutta la difesa fuori per Xavi.

Sei giocatori positivi anche tra le fila del Betis Siviglia, che ha annunciato che i calciatori sono in buone condizioni e in isolamento, dieci invece quelli della Real Sociedad.

Insomma, sono molte le positività che stanno colpendo le squadre in tutta europa, e la minaccia di un nuovo stop per impedire l’aumento dei contagi è alle porte. Vedremo come evolverà una situazione che rischia di sconvolgere nuovamente gli equilibri del calcio europeo.