Il Besiktas vince la Supercoppa di Turchia ai rigori

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:42

Il Besiktas di Vida e Pjanic sconfigge l’Antalyaspor di Andrea Poli ai calci di rigore e conquista la Supercoppa di Turchia. Di seguito la cronaca del match.

Besiktas
Il Besiktas durante la finale di Supercoppa di Turchia [credit: Facebook ufficiale del Besiktas] – MeteoWeek

La Supercoppa di Turchia è del Besiktas

Il Besiktas di Vida e Pjanic batte ai calci di rigore l’Antalyaspor di Andrea Poli e conquista la Supercoppa di Turchia a Doha. I vincitori del campionato turco 2020-2021 si confermano un tosto avversario per l’Antalyaspor, sconfitto anche lo scorso maggio nella Coppa di Turchia con un netto 2-0.


LEGGI ANCHE –> I giovani talenti del calcio europeo, chi tenere d’occhio nel 2022?
LEGGI ANCHE –> ULTIM’ORA – Saltano 4 gare di Serie A! La decisione della Lega

Tante occasioni, solo i rigori decretano il vincitore

È stata una finale equilibrata, scandita da numerose azioni che hanno reso il match avvincente. La prima occasione al 7′ con Josef (Besiktas) che con un tiro potente calcia in porta e il pallone esce di poco alla sinistra. Il gol del Besiktas arriva al 33′ con un ottimo tiro di Atiba Hutchinson, che dopo aver raccolto l’ultimo passaggio calcia un tiro imparabile sulla sinistra. Nel recupero del primo tempo, The Black Eagles sfiorano il raddoppio di nuovo con Hutchinson che va vicino alla doppietta: pallone fuori di poco.

Il secondo tempo parte con una sostituzione per l’Antalyaspor: Paul Mukairu al posto dello spento Eren Albayrak. Al 51′ l’italiano Andrea Poli sfiora il pareggio con un tiro ravvicinato che solo una fantastica parata di Ersin Destanoglu può fermare. Minuto 67: un tiro di Cyle Larin (Besiktas) è di poco alto sopra la traversa. 74′: Atiba Hutchinson segna ancora, ma stavolta uno sfortunato auto-gol! Devia infatti un tiro nella propria porta, portando il risultato sull’1-1.

La partita ai tempi supplementari si svolge senza troppe grandi occasioni, così il risultato si decide dal dischetto. L’Antalyaspor è impreciso e sbaglia due rigori (errori di Erdilman e Floranus), il Besiktas invece è precisissimo e segna 4 penalties su 4. L’ultimo rigore decisivo lo segna Vida, che indirizza il pallone nell’angolino basso di destra dove Ruud Boffin anche allungandosi non può proprio arrivare.