Inter, Inzaghi in conferenza verso il Bologna: “Sfida complicata” VIDEO

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:37

L’Inter di Simone Inzaghi si prepara ad affrontare il girone di ritorno: l’allenatore ha presentato la sfida di domani contro il Bologna in conferenza stampa, qui le sue dichiarazioni.

Inzaghi Inter
Simone Inzaghi, allenatore dell’Inter [credit: Getty Images] – Meteoweek

Inter, Inzaghi in conferenza stampa

L’Inter riprende la corsa verso lo Scudetto: i nerazzurri sono momentaneamente primi in classifica dopo il sorpasso sul Milan. La squadra di Inzaghi ha chiuso il 2021 con 7 vittorie consecutive e spera di ripartire con il giusto approccio dalla partita di domani contro il Bologna in trasferta.
L’allenatore ha presentato la sfida in conferenza stampa: ecco le sue dichiarazioni.

LEGGI ANCHE -> Inter, Inzaghi nominato allenatore del mese di Dicembre in Serie A

“Sarà una sfida complicata”

Secondo Inzaghi, la sfida di domani non sarà semplice: “Affrontiamo una squadra che nell’ultima partita dell’anno ha vinto 3-0 contro il Sassuolo su un campo tutt’altro che semplice”. Elogi anche per Mihajlovic: “È un allenatore molto preparato, serve una gara importante”.

“Clima di incertezza che non fa bene al calcio”

L’allenatore dell’Inter ha parlato anche del momento delicato che stanno attraversando molte squadre a causa del Covid: “C’è un clima di incertezza che non fa bene al calcio, è difficile preparare le partite”. Inzaghi ha aggiunto che gli allenatori sanno di dover essere pronti ad eventuali cambi dell’ultimo minuto: “Ci è capitato spesso, ma coinvolge tutte le squadre”.

“Ho un’idea per la formazione”

Inzaghi non avrà a disposizione due titolari come Dzeko (Covid) e Calhanoglu (squalifica): l’allenatore interista, però, ha dichiarato di avere già in testa la formazione. Tuttavia, ha specificato: “Ho un’idea, ma me la porto fino all’ultimo con me. I ragazzi non la sanno, quindi domattina parlerò con loro e deciderò all’ultimo”.

“Fa piacere essere in testa”

L’allenatore nerazzurro ha ribadito che il titolo di Campioni d’inverno non conta nulla, pur ammettendo che “fa piacere essere in testa”. Inzaghi ha aggiunto che secondo lui gli apprezzamenti devono trasformarsi in stimoli per far meglio.

“Non mi va di parlare di Lukaku”

All’inevitabile domanda sull’intervista di Lukaku, Inzaghi ha preferito rispondere così: “Non mi va di parlarne, non è una cosa di mia competenza. Posso solo dire che Lukaku è un grandissimo giocatore e che con me è stato 10 giorni nel migliore dei modi”.

“Adesso tutti dicono che siamo favoriti”

Inzaghi ha rimarcato come fino a poco tempo fa nessuno desse l’Inter come favorita, al contrario di quanto avviene ora: “Non mi crea nessun problema, anzi: deve essere uno stimolo”.  Su eventuali mosse di mercato, invece, ha confermato che si faranno delle valutazioni dopo la Supercoppa.

“Brozovic è molto contento”

Inzaghi ha parlato della situazione contrattuale di Brozovic: “È molto contento, è importantissimo e penso che rinnoverà. Ma ci stanno pensando Marotta e Ausilio, io guardo il campo”.

Il video della conferenza stampa