Roma-Juventus: le dichiarazioni di Allegri rassicurano i tifosi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:30

Le dichiarazioni di Massimiliano Allegri in vista della partita di oggi contro la Roma: “Lavoriamo per costruire un altro ciclo vincente”

Allegri Juve
Massimiliano Allegri, allenatore della Juventus [credit: Getty Images] – Meteoweek

Le dichiarazioni di Allegri in vista della partita Roma-Juventus

Dopo il pareggio all’Allianz Stadium contro il Napoli, il club bianconero di Massimiliano Allegri si confronterà oggi con il club giallorosso di José Mourinho all’Olimpico di Roma. L’obbiettivo è quello di non perdere i tre punti e di non discostarsi dal quarto posto. In conferenza stampa, Allegri non mette in dubbio che la partita contro la Roma sia: “una partita difficile e complicata, con la Roma che ha ottime individualità. Mourinho, dopo la sconfitta di Milano, preparerà al meglio la partita. È uno scontro diretto“.

E’ molto probabile che il coach dovrà suddividere la partita con numerosi cambi alla luce dei rientri di Kaio Jorge, Pellegrini e Chiellini. Tutto dipenderà dalle condizioni dei giocatori, soprattutto di Chiesa, Bernardeschi e Dybala. La valutazione della squadra dovrà necessariamente dipendere dall’assenza di Alex Sandro e quella di Danilo e Paulo che dovrebbero rientrare nella prossima settimana.

LEGGI ANCHE:>>Roma-Juventus: probabili formazioni, precedenti e curiosità

LEGGI ANCHE:>>Serie A e la gestione delle partite a rischio covid: ecco quelle rinviate

Valutazione della squadra

Certamente, commenta Allegri, la partita disputata contro il Napoli avrebbe dovuto portare un risultato positivo che permettesse di diminuire il distacco a -2 punti. In realtà, ha dato modo di comprendere ciò che potrebbe essere migliorato, come la qualità dei passaggi. Afferma: “stiamo lavorando, crescendo, veniamo da un periodo positivo di partite. Gennaio è un mese importante, ma stiamo recuperando giocatori. Nel giro di 15 giorni saremo tutti a disposizione e questo è un bel segnale perché dopo abbiamo tanta partite una di seguito all’altra“.

Progetti per il futuro della squadra

Il coach dei bianco neri sembra consapevole del fatto di essere entrato nel momento in cui la squadra necessitava un radicale cambiamento affinché nel giro di uno o due anni si possa cominciare a competere nuovamente per lo Scudetto. In questo senso, l’inesperienza di molti giocatori nel giocare tante partite ha penalizzato alcuni risultati. Ma la squadra afferma: “sta migliorando, bisogna migliorare nella fase realizzativa, nella gestione della palla. Ci sono tante cose che la squadra ha fatto buone, ci vuole un po’ di pazienza. Lo sapevo, non sono spaventato“.