Inter, svolta decisiva per il rinnovo di Brozovic

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:18

Svolta decisiva in arrivo per il rinnovo di Marcelo Brozovic con l’Inter: ecco tutti i dettagli della vicenda.

Brozovic Inter
Marcelo Brozovic, centrocampista dell’Inter, durante il match contro la Lazio [credit: Getty Images] – Meteoweek

Inter, svolta per il rinnovo di Brozovic

È una delle trattative più calde degli ultimi mesi: l’Inter e Brozovic stanno lavorando per trovare l’intesa sul rinnovo di contratto. Il croato è uno dei titolarissimi di Inzaghi, ma è in scadenza a fine stagione e i nerazzurri non hanno assolutamente intenzione di perderlo a parametro zero.
I discorsi per il prolungamento sono iniziati tardi rispetto alla volontà della dirigenza a causa di alcuni rimandi dell’entourage che, però, negli ultimi mesi ha iniziato a dialogare. Inizialmente, la trattativa sembrava essere in salita a causa di alcune richieste del padre-agente del calciatore e del momento economico difficile dell’Inter, ma, dopo diversi incontri, è arrivata la svolta decisiva: ecco i dettagli.

LEGGI ANCHE -> Supercoppa Italiana, Inter-Juventus: probabili formazioni e statistiche
LEGGI ANCHE -> Supercoppa Italiana, Inzaghi e Handanovic in coro: “Non c’è una favorita” VIDEO

Interviene Zhang: rinnovo vicinissimo

Come noto, Steven Zhang è tornato in Italia per la prima volta dopo il blitz di maggio per festeggiare lo Scudetto. L’arrivo del presidente non è casuale: oltre alla finale di Supercoppa di domani sera, infatti, l’agenda è molto fitta.
Tra gli impegni principali c’è, appunto, il rinnovo di Marcelo Brozovic: il croato è ormai ad un passo dalla firma sul contratto che lo legherà ai nerazzurri fino al 2026 con ingaggio rialzato intorno ai €6 milioni. Una cifra da top player che certifica l’importanza del regista all’interno della squadra. Il 77 nerazzurro aveva ricevuto altre offerte dall’estero, ma la sua priorità è sempre stata la permanenza a Milano. L’annuncio che sancirà l’ufficialità è previsto entro la fine di gennaio, quando gli ultimi dettagli saranno sistemati.

L’Inter ha deciso di costruire le basi del proprio futuro partendo da quelle del presente: i rinnovi di Bastoni, Lautaro Martinez, Barella, Dimarco (e in futuro quello di Brozovic) sono un segnale forte.

Da “venduto” a intoccabile: la storia di Brozovic

Brozovic è arrivato all’Inter al termine di un derby di mercato contro il Milan nell’inverno del 2015. I nerazzurri lo hanno preso in prestito per poi riscattarlo dalla Dinamo Zagabria. Tuttavia, i suoi anni interisti sono stati caratterizzati da molti alti e bassi. Con Mancini , suo primo allenatore in Italia, è andato tutto abbastanza bene nonostante alcune difficoltà nelle collocazioni in campo (ha ricoperto i ruoli di mezzala, mediano, trequartista ed esterno destro nel 4-2-3-1), ma con l’arrivo di De Boer è iniziata una fase altalenante.
L’allenatore olandese, infatti, lo ha messo fuori rosa prima della partita contro la Juve (vinta poi 2-1) e lo ha impiegato poche volte. In seguito, con Pioli in panchina, non è mai riuscito a trovare la continuità, con l’attuale allenatore del Milan che spesso gli preferiva Kondogbia, Joao Mario, Banega o Gagliardini nonostante alcune prestazioni positive.

La svolta è arrivata con Spalletti. Inizialmente schierato trequartista alle spalle di Icardi, Brozovic ha avuto un avvio di stagione complicato al punto che, dopo un Inter-Bologna in cui ha rivolto un applauso ironico ai tifosi che lo fischiavano, era già pronto a prendere un aereo verso Siviglia. La frattura sembrava insanabile, ma Spalletti si è opposto: “Brozo resta”. L’allenatore toscano gli ha cambiato ruolo, arretrandolo in cabina di regia dandogli le chiavi dell’Inter e maggiori responsabilità: esperimento perfettamente riuscito.
I due anni con Conte, infine, lo hanno perfezionato: oggi Brozovic è amato dai tifosi e dai compagni. E il suo futuro, ormai, sembra essere sempre più a tinte nerazzurre.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Super]Kralj[tata]BroZ (@marcelo_brozovic)