Supercoppa Italiana, Inter-Juventus 2-1: cronaca del match e tabellino

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:47

L’Inter batte la Juventus all’ultimo respiro dei supplementari trionfando nella Supercoppa Italiana: ecco la cronaca e il tabellino del match.

Alexis Sanchez esulta dopo il gol della vittoria dell'Inter (credit: Getty Images)
Alexis Sanchez esulta dopo il gol della vittoria dell’Inter (credit: Getty Images)

Cronaca del match

Primo tempo

La sfida di San Siro parte fin dai primi minuti a ritmi altissimi, con l’Inter che soprattutto nei primi minuti chiude la Juventus nella propria metà campo. I nerazzurri hanno subito due occasioni nitide: prima su un colpo di testa di De Vrij da azione d’angolo che per centimetri non viene deviato da Lautaro in rete; poi lo stesso Toro va vicino al vantaggio con un tiro al volo che non inquadra però la porta di Perin. Dopo un rigore abbastanza netto non assegnato da Doveri per un intervento in ritardo di Chiellini su Barella, è la Juventus a passare in vantaggio. Morata veste ancora i panni dell’assist man mettendo al centro un cross per McKennie che, perso dalla difesa interista, mette a segno l’ 1-0. Subito dopo il gol la Juventus è nel suo momento migliore e riesce a creare un altro grattacapo ad Handanovic con un tiro di Kulusevski ben parato dal numero uno sloveno. L’Inter però nella parte finale del primo tempo riprende a spingere e riesce a conquistare un calcio di rigore: Dzeko anticipa De Sciglio e questa volta per Doveri non ci sono dubbi. Lautaro Martinez si presenta sul dischetto e non sbaglia, rimettendo tutto in parità.

Secondo tempo

Le prime iniziative del secondo tempo sono di marca juventina, con Bernardeschi che per due volte va vicino al gol: prima, perfettamente servito al centro da Rabiot non inquadra la porta; poi crea il panico nella difesa interista con una grande azione personale, ma il suo tiro dal limite finisce alto sopra la traversa. L’Inter dopo lo spavento iniziale riprende il controllo della partita mettendo alle strette la Juventus. Calhanoglu crossa sul secondo palo per Dumfries che colpisce di testa verso la porta; bravo Perin che con l’aiuto della traversa salva il risultato. Dopo è ancora Lautaro Martinez con un altro colpo di testa ad anticipare Chiellini, ma il tiro non è potente e Perin blocca ancora. Perisic da una parte e Alex Sandro dall’altro creano gli altri unici brividi del secondo tempo, ma il punteggio non si sblocca e per questo si va ai supplementari.

Supplementari

L’Inter va ancora vicinissima al vantaggio anche nei supplementari con un colpo di testa di Sanchez su corner di Calhanoglu che va a centimetri dal palo. La Juventus invece si fa vedere dalle parti di Handanovic con un tiro dalla distanza di Dybala che però non inquadra la porta. Quando tutto sembrava pronto per i calci di rigore, ecco l’episodio che decide la partita e il trofeo: DiMarco crossa al centro, Alex Sandro è indeciso e lascia il pallone in mezzo all’area di rigore, Darmian anticipa Chiellini e serve Sanchez che a tu per tu con Perin non sbaglia, regalando la Supercoppa Italiana all’Inter.

LEGGI ANCHE –> Calciomercato Sassuolo, a breve l’annuncio ufficiale sul sostituto di Boga

LEGGI ANCHE –> Napoli – Fiorentina di Coppa Italia: probabili formazioni e statistiche

Inter-Juventus 2-1: tabellino

Reti: 25′ McKennie, 35′ rig. Lautaro Martinez, 120+1′ Sanchez.

Inter (3-5-2): Handanovic, Skriniar, De Vrij, Bastoni, Dumfries (89′ Darmian), Barella (89′ Vidal), Brozovic, Calhanoglu, Perisic (100′ Dimarco), L. Martinez (75′ Correa), Dzeko (75′ Sanchez).
A disposizione: Radu, Gagliardini, Sanchez, Vecino, Kolarov, Sensi, Ranocchia, Correa, Vidal, Dimarco, D’Ambrosio, Darmian.
Allenatore: Simone Inzaghi.

Juventus (4-4-2): Perin, De Sciglio, Rugani, Chiellini, Alex Sandro; McKennie, Locatelli (90′ Bentancur), Rabiot, Bernardeschi (79′ Arthur); Kulusevski (74′ Dybala), Morata (88′ Kean).
A disposizione: Szczesny, Pinsoglio, Arthur, Danilo, Dybala, Pellegrini, Kean, Bonucci, Kaio Jorge, Bentancur, Ake, De Winter.
Allenatore: Massimiliano Allegri.

Ammoniti: Dzeko, Correa, Vidal, Sanchez (I); Bernardeschi, Dybala, Rugani (J).