NBA clamoroso ko dei Lakers, finalmente la vera Brooklyn

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:08

Brooklyn travolge i Lakers per 112-138. I Nets conquistano la miglior vittoria della stagione grazie alla coppia perfetta: Kevin Durant e James Harden

James Harden e Kevin Durant - giocatori del Brooklyn Nets
James Harden e Kevin Durant – giocatori del Brooklyn Nets (credits: Getty Images) MeteoWeek

La vera Brooklyn contro il ko dei Lakers

I Brooklyn Nets conquistano una vittoria favolosa sui Lakers. La partita che si è svolta allo United Center ha regalato incredibili emozioni grazie ai tre giocatori che si sono contraddistinti maggiormente nella squadra dei Nets. Dopo un primo tempo equo per entrambe le squadre, i tre Big Three di Steve Nash hanno travolto e trascinato tutti i compagni ad una vittoria entusiasmante.

Nel secondo tempo infatti, i Bulls sono stati letteralmente travolti da un attacco inarrestabile della squadra avversaria. Una vittoria che si è conclusa per 138-112 e che segna la miglior vittoria della stagione per Steve Nash contro una delle migliori squadre della Association. Merito di Kevin Durant, James Harden e Kyrie Irving che hanno messo in luce il loro vero potenziale.

LEGGI ANCHE >>Caso Djokovic, il serbo tramite i social prova a fare chiarezza

LEGGI ANCHE >>NBA – Rissa e tensione nei Washington Wizards

Svolgimento della partita

Brooklyn è stata inarrestabile. Kevin Durant ha segnato ben 17 punti dei suoi 27 segnati nel terzo periodo, risparmiato solo nell’ultimo quarto quando ormai la vittoria era certa. Mentre James Harden sembrava essere ritornato al fenomeno che tutti conosciamo, chiudendo 25 punti e 16 assist. Una gestione della squadra coordinata che ha consentito un’ottimo gioco anche ad Irving.

Anche il coach dei Brooklyn, Steve Nash ha commentato la partita: “abbiamo giocato con uno scopo, con tanto impegno e determinazione e abbiamo difeso. Ci abbiamo messo tanta energia, penso che anche Chicago l’abbia sentita. Se giochiamo con questo spirito non possono che succederci cose positive“.

Il coach è riuscito ad escogitare un’ottima tecnica facendo entrare insieme ai tre Big Three, anche Kessler Edwards e Day’Ron Sharpe. Sicuramente la strada da percorrere è ancora tanta, ma partite giocate con questa determinazione e questa grinta, non potrà che facilitarla. Vittorie come questa rappresentano un input importante per traguardi sempre più lontani.