Milan, Pioli autocritico nel post-partita: “Non ho fatto un gran lavoro” VIDEO

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:54

Pioli si è presentato ai microfoni nel post partita di Milan-Genoa (3-1) e ha sorpreso con delle dichiarazioni autocritiche. Di seguito le sue parole.

Milan Genoa
Stefano Pioli (Milan) e Andriy Shevchenko (Genoa) si salutano prima del match [credit: Getty Images] – MeteoWeek

Il Milan rimonta contro un buon Genoa

Il Milan ha vinto in rimonta contro il Genoa (3-1), in una gara alla vigilia e sulla carta semplice per via della situazione difficile dei rossoblù. Tuttavia, il campo ha mostrato ben altro: un Genoa agguerrito, che è passato in vantaggio con un ottimo Ostigard e che ha più volte minacciato la porta di Maignan: una prestazione di carattere che potrebbe valere la permanenza di Sheva sulla panchina, fino a ieri in bilico.

Al Milan sono serviti i tempi supplementari per passare il turno di Coppa Italia, un fatto che non è andato giù all’allenatore rossonero, che si è mostrato critico nei confronti della gara, ma soprattutto nei confronti di se stesso. Ecco le sue dichiarazioni.

LEGGI ANCHE –> Coppa Italia, Milan-Genoa 3-1: cronaca del match e tabellino

Le dichiarazioni di Pioli

“Non ho preparato bene la partita”

Pioli ha ammesso che la squadra nel primo tempo non ha approcciato mentalmente bene alla gara e che è mancata intensità. Ma fa mea culpa dichiarando di non aver preparato sufficientemente bene la partita e che la squadra non è stata all’altezza rispetto al solito: “Ci tenevamo a passare il turno, ma dovevamo fare meglio. Il Milan deve giocare a ritmi alti, altrimenti diventiamo prevedibili. La colpa è mia”.

“Sulla fascia destra non siamo più deboli”

L’intervistato ha chiesto all’allenatore rossonero se sostiene che la sua squadra possa essere più forte sulla fascia sinistra, rispetto a quella destra, e Pioli ha negato. Secondo il tecnico, la squadra è ben equilibrata su ambe fasce, ma che si hanno a disposizione giocatori con caratteristiche diverse: Messias e Saelemaekers sono fondamentali così come Hernandez e Leao.

“Spero che Tomori non abbia nulla di grave”

Pioli si è mostrato preoccupato per Tomori, il difensore è uscito nel primo tempo per infortunio: “Ha sentito un fastidio a un ginocchio, mi auguro che non sia niente di grave perché è un ragazzo importantissimo per noi”. Ha inoltre definito la stagione rossonera “strana” per via dei tanti infortuni che da novembre colpiscono la squadra, ma allo stesso tempo si è detto soddisfatto della sua panchina, perché avere giocatori a disposizione può permettere di cambiare la gara in corsa.